Bayern-Lazio, Parolo: “L’anno scorso troppi complimenti. C’è chi si sente arrivato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07
parolo lazio bayern
Marco Parolo © Getty Images

L’autore del gol della bandiera della Lazio all’Allianz Arena, Marco Parolo, ha commentato l’eliminazione dalla Champions ad opera del Bayern Monaco

La Lazio esce sconfitta dal campo del Bayern Monaco per 2-1, un risultato negativo sì ma sicuramente accettabile e con una prestazione tutto sommato positiva. A segnare un gol prestigioso per i biancocelesti è stato Marco Parolo che ha parlato anche di questo ciclo della squadra di Inzaghi: “Si può crescere, se c’è la voglia di farlo da parte di tutti. Quest’anno non sempre l’abbiamo avuta, l’anno scorso abbiamo preso troppi complimenti e abbiamo perso di vista la realtà, siamo stati spesso troppo belli. Vedere il Bayern come ha affrontato questa partita, dobbiamo rubare queste cose dalle grandi squadre. Serve un cambio di mentalità in tutto il calcio italiano, anche nella tranquillità, serve più una testa alla NBA. Siamo troppo bloccati”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

A ‘Sky Sport’, il centrocampista di Gallarate ha continuato: “Noi vogliamo tornare in Champions, in campionato forse c’è anche più pressione perché si aspettano tutti certe cose. L’innesto di grandi campioni può portare a un miglioramento, ma parte dalla voglia che ci mettiamo. Io capitano? Dai più anziani si deve prendere spunto, chi ha 25 o 26 anni non deve pensare di essere arrivato. Noi abbiamo giocatori forti, bisogna solo trovare la voglia e le energie. Quando bisognava stringere i denti e lottare siamo un po’ mancati, una pecca da togliere se vogliamo tornare in Champions”.