PAGELLE E TABELLINO VERONA-NAPOLI | Super Barak, male Di Lorenzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56
Barak festeggia il gol in Verona Napoli
Barak festeggia il gol in Verona Napoli © Getty Images

Verona e Napoli si affrontano per l’ultimo turno del girone d’andata al Bentegodi. Apre il match Lozano dopo appena 9 secondi

Queste le pagelle del match

VERONA

Silvestri 7 – Non può nulla sul gol in apertura di Lozano, poi è strepitoso su Demme a metà frazione. Quasi spettatore nella ripresa.

Dawidowicz 6.5 – Cerca di stringere su Insigne, ma soffre i movimenti del 24 azzurro che lo attira fuori posizione, con la possibilità per Zielinski e Demme di inserirsi. Sale tantissimo il suo rendimento con la squadra più alta

Gunter 7 – Fa a sportellate con Petagna, bravo a chiudere il varco centrale in diverse circostanze, soprattutto quando i compagni di reparto lasciano varchi sanguinosi (76′ Lovato 6.5 – Entra bene su Osimhen)

Dimarco 6.5 – Soffre tantissimo Lozano in avvio nella posizione scelta per lui da Juric, aprendo la via del gol al messicano con uno svarione quando i muscoli sono ancora freddi. Poi, si vendica con la rete dell’1-1, aprendo e chiudendo l’azione (55′ Magnani 6.5 – Ordinato sui cambi del Napoli)

Faraoni 6.5 – Si preoccupa di Insigne in prima battuta e spinge meno del solito, ma quando lo fa è determinante: suo l’assist per Dimarco. Poi, ci mette tanta spinta con il Napoli che scompare dal campo

Tameze 6.5 – Si prodiga tantissimo in fase difensiva, ma non riesce a portare quel pressing tale da tenere più alte le linee del Verona. Bravo a stringere le linee e cancellare spazi al Napoli

Ilic 6 – Il baby regista cerca di prendere in mano le chiavi della manovra del Verona, non sempre nel vivo dell’azione. Migliora nella ripresa

Lazovic 6 – Non il solito Lazovic, non ha la gamba che lo supporta come si potrebbe immaginare, dà il suo contributo in difesa e ci mette poi l’assist del terzo gol

Barak 7.5 – Tocca tantissimi palloni, il migliore del Verona del primo tempo con una costanza di rendimento molto importante. Si conferma nella ripresa con il gol del 2-1, molto bello, di pregevole fattura

Zaccagni 7.5 – Oggetto del desiderio del Napoli, gioca sfrontato e grintoso. Pochi palloni giocabili, ma dimostra le sue qualità, come in occasione dell’assist per Barak del raddoppio scaligero. Incontenibile palla al piede, mette dentro la rete che chiude il match (83′ Bessa sv)

Kalinic 4.5 – Fa le sponde, ma si vede poco. Giustamente sostituito (55′ Di Carmine 6 – Bravo a tenere alto il Verona, lotta bene su Koulibaly)

All. Juric 7.5 – L’idea di spostare Dimarco su Lozano non lo premia in avvio. Il Verona fa fatica e subisce, ma quando il Napoli spegne la sua energia, esce dal guscio e trova il pari. Meraviglioso il secondo tempo di un Verona meraviglioso da guardare e studiare

NAPOLI

Meret 6 – Non può nulla sul gol, ma si esibisce in un intervento importante che evita il secondo gol scaligero. Bene in uscita, non può nulla anche sul gol di Barak

Di Lorenzo 4 – Imperdonabile la sua disattenzione sul gol del Verona. Rientra con una lentezza che lo porta ad esser in un ritardo tale che non funziona il meccanismo delle scalate e che consente a Dimarco il tiro più facile della sua carriera. Ha le sue abbondanti responsabilità

Maksimovic 6 – Regala una sensazione di timore in alcune circostanze, sempre vigile, sempre attento, ma senza quella giusta aggressività che servirebbe in alcuni momenti. Lucido anche nella ripresa

Koulibaly 5 – Bravo nelle chiusure, solo una svarione pericoloso nella prima frazione, non riesce a tenere la giusta attenzione anche dai compagni. Col passare dei minuti, però, cala il suo rendimento, con alcune uscite a vuoto

Hysaj 6 – Primo tempo estremamente ordinato, il cross di Faraoni lento e prevedibile non può considerarsi un pericolo nato dal suo settore di competenza. Replica la performance nella ripresa

Bakayoko 4 – Buona intensità, buono schermo: cerca di accentrare su di se il primo scarico dei compagni, tanti contrasti vinti. Un disastro nella ripresa: perde tanti contrasti, aggirato come un ragazzino da Barak in occasione del 2-1 veneto (83′ Lobotka sv)

Demme 6.5 – Gioca un gran primo tempo, facendo sia l’incursore sia il mediano. Sfiora il gol rimpallato da Lozano, copre, spinge e recupera una quantità industriale di palloni. Ha in mano il centrocampo del Napoli (65′ Politano 6 – Ci prova a toccare pericolosamente il pallone, ma i presupposti non si trasformano in concretezza. L’ultimo, però, a mollare)

Lozano 6 – Entra nella storia: segna la rete più veloce di tutti i tempi per il Napoli, appena 9 secondi. Sfrutta la posizione voluta da Juric per Dimarco per diventare subito un fattore del match. Cerca sempre di spaccare la gara con le sue giocate, fermato da Silvestri

Zielinski 5 – Inizia la gara al top, con diverse giocate di altissimo profilo. Poi, viene arginato e il suo estro si spegne (83′ Elmas sv)

Insigne 5 – Ci mette tanto impegno, vuol mettersi alle spalle le lacrime della Supercoppa. La tensione, però, mette nelle gambe un misto di frenesia e di scelte sbagliate (59′ Mertens 5 – Non è in condizione, si percepisce presto. Incide poco nella posizione di trequartista)

Petagna 5 – Gunter è più che sufficiente per mettergli la museruola e, di fatto, costringerlo solo a qualche sponda. Fa la cosa migliore della sua gara pochi secondi prima di uscire (65′ Osimhen 5 – Ci mette tanta rabbia, ma anche poca lucidità: incide pochissimo)

All. Gattuso 4 – Una Caporetto. Parte benissimo il suo Napoli, ha un momento di fuoco vivo che però si spegne inesorabilmente. Sconfitta pesante e meritata, squadra confusa e senza idee. Si trova al momento più basso della sua gestione.

Arb. Fabbri 6.5 – Sempre nel vivo dell’azione, buona direzione.

TABELLINO

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter (76′ Lovato), Dimarco (55′ Magnani); Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni (83′ Bessa); Kalinic (55′ Di Carmine). A disp. Berardi, Pandur, Salcedo, Udogie, Cetin, Ceccherini, Danzi, Colley. All. Juric
Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Bakayoko (83′ Lobotka), Demme (65′ Politano); Lozano, Zielinski (83′ Elmas), Insigne (59′ Mertens); Petagna (65′ Osimhen). A disp. Contini, Ospina, Mario Rui, Llorente, Ghoulam, Rrahmani, Manolas. All. Gattuso
ARBITRO: Fabbri di Ravenna
RETI: 1′ Lozano, 34′ Dimarco, 62′ Barak, 79′ Zaccagni
AMMONITI: Demme, Di Lorenzo (N) – Zaccagni (V)
ESPULSI: