PAGELLE E TABELLINO GENOA-LAZIO | Immobile chiama, Destro risponde

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:03
Behrami e Immobile (@Getty Images)

A Marassi i rossoblù pareggiano nella ripresa la rete dei biancocelesti

Genoa
Perin 6 – Spiazzato da Immobile dagli undici metri. Sicuro nelle uscite.
Masiello 5,5 – Quando gli avversarsi lo puntano, va in difficoltà.
Zapata 4,5 – Rovina su Milinkovic, causando la massima punizione. Calamità. Esce per infortunio. Dal 32’ Radovanovic 6 – Centrale adattato. Fa quello che può.
Criscito 6 – Bene negli anticipi e nelle chiusure.
Zappacosta 5,5 – L’impegno c’è, ma non basta.
Rovella 5,5 – Non riesce ad interrompere il palleggio avversario. Dal 46’ Zajc 6 – Dà una scossa alla squadra.
Badelj 5,5 – Compassato e prevedibile. Con il pressing della Lazio non ha vita facile. Cresce nella ripresa.
Behrami 5 – Tanta corsa e voglia di fare, ma poca concretezza. Dal 72’ Lerager 5 – Non lascia il segno.
Czyborra 5 – Rischia il penalty, intervenendo in maniera irruenta su Lazzari.
Pjaca 6 – Un’incursione sul finale del primo tempo: il destro è centrale e prevedibile. Dal 46’ Shomurodov 6,5 – Entra con lo spirito giusto. Suo l’assist per Destro dopo aver saltato Leiva. Sfiora il 2-1.
Destro 6,5 – Svaria sul fronte offensivo. Trova il gol appena prima di uscire. Dal 59’ Scamacca 6 – Dà il suo contributo.
Ballardini 6 – Strategia attendista: aspetta la Lazio per poi partire in contropiede. Nel secondo tempo i cambi sono decisivi per invertire il trend.

Lazio
Reina 6 – Spettatore nel primo tempo: si fa trovare pronto sull’unica conclusione di Pjaca. Non può nulla sul tiro di Destro.
Patric 6 – Diligente e ordinato. Essenziale. Dal 46’ Luiz Felipe 5 – In ritardo su Destro che trafigge Reina da pochi passi.
Acerbi 6,5 – Torna a guidare la difesa dopo l’infortunio. Compie due interventi provvidenziali. Sicurezza.
Radu 5 – Difende e imposta. Shomudorov lo impensierisce.
Lazzari 6 – Grande applicazione tattica in attacco e in difesa. Sbaglia l’appoggio a Caicedo per l’1-2 sotto porta. Furetto.
Milinkovic 6 – Ci mette il fisico e la qualità, ma nel secondo tempo non ne ha più. Dal 79 Pereira 5,5 – Si incarica dei calci piazzati nel finale.
Leiva 4,5 – Al rientro dall’infortunio. Al piccolo trotto in avvio. Nella ripresa cala e, in occasione del pareggio del Genoa, Shomurodov lo salta come un birillo. Dal 68’ Escalante 4 – Spedisce il primo pallone che tocca in fallo laterale, pur non essendo pressato: l’intento era aprire per Radu. Riesce a fare meno di Leiva.
Luis Alberto 5 – Bene nel fraseggio. Punizioni da dimenticare. Potrebbe fare di più. Dall’88 Akpa Akpro s.v.
Marusic 6 – Un paio di inserimenti interessanti. Duttile.
Immobile 6,5 – Glaciale dal dischetto. Perde un paio di palloni in zone pericolose. Cinico.
Caicedo 5,5 – Guadagna falli preziosi e fa salire la squadra. Non arriva al tiro. Dal 79’ Muriqi 5 – Inzaghi lo inserisce per aumentare il peso offensivo, ma combina poco.
S. Inzaghi 5,5 – Mette in campo una formazione concentrata e propositiva che però crolla nella ripresa.
Arbitro Calvarese 6 – Dopo aver consultato il Var, assegna il rigore alla Lazio: il fallo di Zapata su Milinkovic era sulla linea, quindi dentro l’area. Giudica regolare l’intervento su Lazzari da parte di Czyborra: proteste da parte dei biancocelesti.

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Zapata (dal 32’ Radovanovic), Criscito; Zappacosta, Rovella (dal 46’ Zajc), Badelj, Behrami (dal 72’ Lerager), Czyborra; Pjaca (dal 46’ Shomurodov), Destro (dal 59’ Scamacca). A disposizione: Paleari, Bani, Dumbravanu, Goldaniga, Ghiglione, Melegoni, Rovella, Zima, Scamacca. All. D. Ballardini.

Lazio (3-5-2): Reina; Patric (dal 46’ Luiz Felipe), Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic (dal 79’ Pereira), Leiva (dal 68’ Escalante), Luis Alberto (dall’88 Akpa Akpro), Marusic; Immobile, Caicedo (dal 79’ Muriqi). A disposizione: Strakosha, Alia, Armini, Franco, Hoedt, D. Anderson, Cataldi. All.: S. Inzaghi.
Arbitro: Calvarese (sez. Teramo)
Reti: 15’ rig. Immobile (L), 57’ Destro (G)
Note: Ammoniti: Patric (L), Destro (G), Milinkovic (L), Czyborra (G), Leiva (L), Escalante (L)

Valerio Cassetta