PAGELLE E TABELLINO INTER-CROTONE | Toro scatenato, Marrone disastroso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:26
Lautaro Martinez (Getty Images)

Pagelle e tabellino di Inter-Crotone, match valevole per la 15° giornata del campionato di Serie A. Nerazzurri travolgenti: tripletta per Lautaro Martinez

L’Inter si sveglia nella ripresa e travolge con un tennistico 6-2 il Crotone nel primo match del 2021. Esordio col botto nel nuovo anno per Antonio Conte, all’ottavo successo consecutivo in campionato e in vetta alla classifica in attesa del match del Milan contro il Benevento. Lautaro Martinez si porta il pallone a casa: il ‘Toro’ è indomabile, realizza una tripletta e provoca l’autorete di Marrone. Nella roboante vittoria interista c’è spazio anche per le firme di Lukaku e Hakimi. Bocciatura pesante per Vidal, soffre la difesa nerazzurra. Crotone bene nel primo tempo, Zanellato e Messias sugli scudi. Marrone però combina danni, con la squadra di Stroppa che crolla nell’ultima mezz’ora.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI

Le pagelle di Inter-Crotone: Zanellato non basta, Vidal imbarazzante

Inter-Crotone (Getty Images)

INTER

Handanovic 6 – Non ha tanto lavoro, le colpe sui gol del Crotone sono di altri.

Skriniar 5,5 – Balbetta nel primo tempo, qualche intervento a vuoto. Patisce l’intraprendenza degli attaccanti calabresi.

De Vrij 5,5 – Non è la solita sicurezza. Per un’ora buona non riesce a trovare le contromisure per frenare gli avversari, Messias in particolare.

Bastoni 6 – Subito un’ottima chiusura su Messias, è quello più sveglio del reparto difensivo (81′ Kolarov sv).

Hakimi 6,5 – Prestazione altalenante, non riesce a pungere come dovrebbe. E in più deve tenere a bada Reca. Bravo nel finale a siglare il centro del 6-2: sono già 5 le reti in campionato, bomber aggiunto.

Barella 6,5 – Corre per quattro, sempre nel vivo dell’azione anche quando l’Inter non gira nel primo tempo. Inserimento decisivo nel 2-1 nerazzurro: preziosissimo per Conte (69′ Gagliardini 6 – Forze fresche in mediana).

Brozovic 6 – Riemerge nella ripresa dopo un primo tempo sottotono. Regala a Lautaro la palla del sorpasso.

Vidal 4 – Imbarazzante, fisicamente e sul piano tecnico. Da arma in più a tegola per Conte, che lo lascia giustamente negli spogliatoi all’intervallo. La fotografia del cileno è tutta nel rigore goffamente provocato ai danni di Reca (46′ Sensi 6,5 – Buon impatto, l’Inter ha più soluzioni offensive con l’ex Sassuolo in campo).

Young 5 – Spaesato, lascia tanti spazi sul lato sinistro dell’Inter. Si conferma in un momento negativo (75′ Darmian 6 – In campo nel finale per chiudere gli spazi, suo l’assist per Hakimi nel gol finale).

Lukaku 7,5 – Nel primo tempo gioca per la squadra: tante sponde e lavoro sporco, innesca Lautaro nell’azione dell’1-1. Straripante nella ripresa: fa ammattire Luperto, firmando alla sua maniera il sigillo del poker nerazzurro. Fa 50 con la maglia dell’Inter, prima di uscire per un fastidio muscolare (74′ Perisic 6,5 – Propositivo, da un suo potente sinistro nasce il 5-2 di Lautaro Martinez).

Lautaro Martinez 8,5 – ‘Toro’ scatenato, mette fin da subito alle strette il Crotone. Pareggia i conti dopo il vantaggio ospite e costringe Marrone all’autogol, nella ripresa è ancora lui a spaccare la partita con lo scavetto vincente del 3-2. Non sazio, serve in tavola anche la tripletta personale. Conte ha ritrovato il miglior Lautaro.

All. Conte 7 – L’Inter è il solito diesel: partenza a rilento, con i nerazzurri devastanti poi nella ripresa. Vidal complica i piani del tecnico salentino, Lautaro Martinez glieli risolve. Ottava vittoria consecutiva e nuovo segnale alle dirette antagoniste per la corsa scudetto.

CROTONE

Cordaz 5,5 – Poche responsabilità sulle reti dell’Inter. Bravo sul 2-2 a chiudere lo specchio alla scatenato Lautaro.

Golemic 6 – Freddo dal dischetto nella rete del 2-2. Tiene botta contro gli spauracchi Lautaro e Lukaku, prima di sprofondare insieme a tutto il Crotone (85′ Djidji sv).

Marrone 4 – Disastroso, l’anello debole della retroguardia ospite. Provoca l’autogol e in generale è sempre in difficoltà sugli strappi di Lautaro.

Luperto 5 – Attento nelle chiusure nella prima parte, soffre però la fisicità di Lukaku quando il bomber belga si sposta sul suo lato. Duello impari come dimostra dall’azione del poker nerazzurro firmato dal centravanti di Conte (70′ Magallan 5,5 – Entra nel momento peggiore del Crotone).

Pereira 5,5 – Parte bene, approfittando dei buchi di Young. Meno incisivo nella ripresa.

Molina 6 – Sufficiente nelle due fasi, ogni tanto si spinge in avanti per creare superiorità numerica nell’area interista (85′ Vulic sv).

Zanellato 7 – Cuce il gioco e detta i tempi: passa dai suoi piedi la manovra del Crotone. Spaventa l’Inter con la rete iniziale che porta avanti l’undici di Stroppa.

Eduardo 6 – Non sempre continuo, dà comunque qualità alla manovra ospite.

Reca 6,5 – Un fattore a sinistra, sono scintille con Hakimi. Si guadagna (grazie alla collaborazione di Vidal) il rigore del 2-2.

Messias 7 – Fa il diavolo a quattro nel primo tempo, la difesa dell’Inter fatica a contenerlo. Recapita sulla testa di Zanellato l’assist al bacio del vantaggio. Accusa un po’ la fatica nel secondo tempo (86′ Rojas sv).

Riviere 6 – Si sacrifica per la squadra: si vede poco in fase offensiva, ma dialoga bene con i compagni (61′ Simy 5,5 – Ha poche chance per mettersi in mostra).

All. Stroppa 5,5 – Il Crotone parte e gioca bene, mettendo in difficoltà l’Inter. La squadra calabrese si spegne però troppo presto e sprofonda nel secondo tempo.

Arbitro: Aureliano 5,5 – Incerto in alcune circostanze, si perde il fallo da rigore di Vidal su Reca: il VAR per sua fortuna gli viene in soccorso.

TABELLINO

INTER-CROTONE 6-2
12′ Zanellato (C); 20′, 57′ e 79′ Lautaro Martinez; 31′ aut. Marrone; 36′ rig. Golemic (C); 64′ Lukaku; 86′ Hakimi

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni (81′ Kolarov); Hakimi, Barella (69′ Gagliardini), Brozovic, Vidal (46′ Sensi), Young (75′ Darmian); Lukaku (75′ Perisic), Lautaro Martinez. A disposizione: Padelli, Radu, Sanchez, Ranocchia, Perisic, Eriksen, D’Ambrosio. Allenatore: Antonio Conte.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic (85′ Djidji), Marrone, Luperto (70′ Magallan); Pereira, Molina (85′ Vulic), Zanellato, Eduardo, Reca, Messias (86′ Rojas); Eduardo, Riviere (61′ Simy). A disposizione: Festa, Cuomo, Dragus, Crociata, Siligardi, Rispoli, Petriccione. Allenatore: Giovanni Stroppa.

Arbitro: Aureliano (sez. Bologna)
VAR: Fabbri
Ammoniti: Reca (C), Gomemic (C), Luperto (C)
Espulsi:
Note: recupero 1′ e 0′