PAGELLE E TABELLINO BENEVENTO-MILAN 0-2: Kessie straripante, Tonali-Montipò bocciati!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:55
Kessie pagelle benevento milan
Franck Kessie (Getty Images)

Pagelle e tabellino del primo tempo di Benevento-Milan, match valido per la quindicesima giornata di Serie A

Il Milan la sblocca subito al 15esimo con un calcio di rigore perfetto di Kessie (l’ivoriano è poi autore di una grande partita), poi, al 35esimo del primo tempo resta in dieci per l’espulsione di Tonali e cambia la partita. Il Benevento ci crede ma Leao si inventa il gol che porta i rossoneri sul 2 a 0. Caprari spreca dal dischetto e Donnarumma dice no a Lapadula. Il Milan poi colpisce due pali legittimando il successo

Ecco i voti:

BENEVENTO

Montipò 4,5 – Inzaghi gli chiede di far partire l’azione, non proprio una buona idea, tanti errori e da uno di questi nasce il rigore. Sul gol di Leao esce senza decisione e il portoghese lo punisce.
Letizia 6,5 – Lascia il campo, per un problema muscolare, dopo aver impegnato Donnarumma con un grande destro. Dal 39′ Improta 6 – La superiorità numerica e il risultato portano il Benevento a spingere tanto. I campani lo fanno soprattutto dalla sua fascia e il suo contributo è costante.
Tuia 5 – E’ spesso spaesato, messo in difficoltà dai compagni procura il rigore, abbattendo Rebic. Dal 62′ Foulon 5,5 – Spinge poco e non è perfetto in fase difensiva.
Glik 5,5 – Soffre nell’uno contro uno gli attaccanti del Milan, sfiora il gol nel finale.
Barba 5,5 – Non ha colpe particolari dietro ma non riesce a dare una mano avanti quando gioca da terzino.
Hetemaj 6 – Ci mette più i muscoli che la testa. Inzaghi lo sacrifica per dare l’assalto al Milan con una punta in più – Dal 45′ Moncini 4,5 – Ha la palla buona per andare a segno ma spreca da due passi, poi sparisce dal campo.
Schiattarella 6,5 – Quantità e qualità a servizio di un Benevento che dimostra di saper giocare a calcio.
Ioniță 5,5 – Dopo un primo tempo, in cui gioca a testa alta, cala tanto nella ripresa
Insigne 5,5 – Il palo colpito nel primo tempo trema ancora. Si spegne totalmente nella ripresa. Dall’81’ Sau s.v.
Caprari 5 – Tanto movimento per l’ex Parma che mette in difficoltà i rossoneri. L’occasione più ghiotta è ovviamente il rigore che sbaglia clamorosamente. Dall’81 Di Serio s.v.
Lapadula 5 – Sbaglia tanto, risultando spesso impacciato, ma quando si libera della marcatura di Romagnoli ci pensa un super Donnarumma a negargli la gioia del gol.
All. Inzaghi 6 – Il suo Benevento non avrà problemi a salvarsi. Ha provato a giocarsela ma il Milan è di un altro livello e lo punisce, forse con un lui in campo le cose sarebbero andate diversamente.

MILAN
Donnarumma 7 – Si oppone alla grande su Letizia e poi si ripete nel secondo tempo con Lapadula. E’ decisivo anche oggi con due grandi interventi.

Calabria 6,5 – Anche stasera dimostra quanto sia cresciuto. Ha più forza nelle gambe rispetto alla passata stagione. Tiene alla grande dietro e non ha paura di puntare l’uomo per saltarlo. Dall’81’ Conti s.v.

Kjær 7 – Torna il leader danese e il Milan non subisce gol; sarà un caso? Dall’81’ Kalulu s.v.
Romagnoli 6 – Macchia la sua prova attenta, concedendo il sinistro a Lapadula. Donnarumma ci mette una pezza ma in generale la sua prova è sufficiente.

Dalot 6 – Spinge tanto, anche se spesso fa la scelta sbagliata, prima dell’espulsione di Tonali, poi pensa soprattutto a difendere.

Tonali 4 –
In ritardo in occasione dell’espulsione che mette nei guai il Milan, costretto a giocare in dieci per più di un’ora. Prima si era limitato al compitino.

Kessie 7
– Implacabile dal dischetto, poi è perfetto in fase di interdizione. Nei minuti finali decide di spingersi in avanti, creando il panico e colpendo un palo. Il suo strapotere fisico è ancora una volta determinante.

Díaz 6 – Sacrificato dopo l’espulsione di Tonali. Prima tante buone giocate che dimostrano la sua crescita. Dal 35′ Krunic 5 – Torna a giocare da mediano davanti la difesa, al fianco di Kessie. Non ci stancheremo a dire che non è il suo ruolo e fatica non poco. Procura il rigore che fortunatamente per i rossoneri Caprari sbaglia.

Çalhanoglu 6,5 – Quando c’è da sacrificarsi il turco risponde sempre presente, non rinunciando alla sua classe, sempre fondamentale nelle azioni rossonere. Colpisce pure l’ennesimo legno della sua stagione.

Rebic 6,5 – Con la sua caparbietà si procura il calcio di rigore anticipando Tuia. Non molla un centimetro, facendo entrambe le fasi. Dal 70′ Castillejo 6 – Entra bene in campo, dando una mano anche in difesa.

Leao 7 – Non chiedetegli di fare il centravanti classico, tenendo palla e facendo salire la squadra. Forse ci riuscirà fra qualche anno ma per adesso il Milan si gode i suoi colpi di genio.

All. Pioli 7 – Il suo Milan vince anche in dieci e senza mezza squadra e mantiene il primato. Ora non ci si può nascondere più.

Pasqua 6,5 – Partita non facile da arbitrare per il fischietto di Nocera Inferiore. L’espulsione di Tonali sembra esserci così come i due rigori concessi.

TABELLINO
BENEVENTO-MILAN 0-2

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Tuia, Glik, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Ioniță; Insigne, Caprari; Lapadula. A disp.: Lucatelli, Manfredini; Foulon, Pastina; Basit, Dabo, Del Pinto, Improta, Tello; Di Serio, Moncini, Sau. All.: F. Inzaghi.

MILAN
(4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kjær, Romagnoli, Dalot; Tonali, Kessie; Díaz, Çalhanoğlu, Rebić; Leão. A disp.: Donnarumma A., Tătăruşanu; Conti, Duarte, Kalulu, Musacchio; Castillejo, Frigerio, Hauge, Krunić; Colombo, Maldini. All.: Pioli.

GOL: 15′ Kessie su rigore (M), 48′ Leao (M)
AMMONITI: 32′ Schiattarella (B), 41′ Calhanoglu (M), 78′ Dalot (M), 80′ Leao (M)
ESPULSIONI: 33′ Tonali (M)
ARBITRO: Pasqua di Nocera Inferiore.