Roma, senti Pellegrini: “Voglio vincere dieci scudetti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35
Roma Pellegrini
Lorenzo Pellegrini (Getty Images)

Alla vigilia della sfida con l’Atalanta, Pellegrini ha voluto spronare l’ambiente: “Vincere a Roma, per un romano romanista, è unico”

Una delle squadre ‘rivelazione’ della Serie A di quest’anno è certamente la Roma di Paulo Fonseca. Il tecnico lusitano, dopo un annata altalenante, ha preso in mano la squadra dando gioco, idee e soprattutto tanti gol ai capitolini. Molti giocatori stanno brillando in giallorosso, Mkhitaryan su tutti, ma chi sta dimostrando di poter essere un elemento importante anche in chiave Nazionale è Lorenzo Pellegrini. Il centrocampista romano classe ’96 nelle ultime partite ha messo a tacere anche i più critici, trovando giocate determinanti e anche la via della rete. Alla vigilia della sfida con l’Atalanta, che molto può dire sul destino dei giallorossi, Pellegrini ha parlato al ‘Corriere della Sera’: “Vincere a Roma, per un romano romanista, è un’emozione unica”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE

Roma, Pellegrini: “Non sono più un giovane, se sbaglio è colpa mia”

pellegrini lorenzo roma bologna infortunio
Lorenzo Pellegrini (Getty Images)

Mai banale col pallone fra i piedi, anche con le dichiarazioni il centrocampista giallorosso non è come tutti gli altri. “Quello che mi dà fastidio è sentir dire che uno scudetto a Roma ne vale dieci altrove. Io non voglio vincere uno scudetto che ne vale dieci, voglio vincere dieci scudetti”. L’ambizione non manca di certo a Pellegrini e guai a portargli l’esempio di De Rossi, come un grande calciatore che però non ha mai vinto. “Ha conquistato un Mondiale e poco non mi sembra. Poi non conosco persone più competitive di Daniele”. Non è mancato, poi, un passaggio sul Covid-19: “Quando ho saputo che lo aveva Dzeko ho pensato subito di averlo, perché passiamo molto tempo insieme”.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

Infine, Pellegrini ha parlato della risposta via social alle critiche dei tifosi: “Ho sbagliato a rispondere in quel modo, io sono un rosicone, ma sono anche autocritico. A 24 anni non sono più un giovane, ora se sbaglio è colpa mia”.