PAGELLE E TABELLINO DI CSKA SOFIA-ROMA: ‘Mambo Milanese’, Fazio-Diawara superficiali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:49
milanese roma cska sofia pagelle
Tommaso Milanese (Getty Images)
Pagelle e tabellino di CSKA Sofia-Roma, match valido per la fase a gironi dell’Europa League 2020/21
La Roma cade 3-1 in casa del CSKA Sofia e chiude con un ko, ininfluente, il girone di Europa League. C’era attesa per i giovani di Fonseca: a non tradire è stato soprattutto Milanese, probabilmente il migliore in campo trovando anche il gol del momentaneo pareggio. A tradire la Roma sono però i veterani, gli esperti come Fazio e Diawara che regalano due gol ai bulgari.

CSKA Sofia

Busatto 6,5: sul gol di Milanese prova a metterci la mano, ma può poco. Per il resto la Roma crea più di qualche pericolo, lui interviene soprattutto in uscita sui giocatori avversari con coraggio e convinzione. Sempre concentrato e sul pezzo.

Antov 6,5: ruvido in alcuni interventi, ma sempre efficace.

Mattheij 6: controlla l’area con freddezza e lucidità.

Zanev 6: alterna cose positive e altre decisamente meno. Alla fine prestazione sufficiente contro una Roma rimaneggiata.

Mazikou 6: impalpabile nel primo tempo, e anzi sbaglia vistosamente a livello tecnico in alcune ripartenze. Molto meglio nella ripresa, dove è più intraprendente con un Fazio in versione light.

Geferson 5,5: gioca con buona verve, anche se non è che si faccia vedere per qualche azione significativa.

Youga 5,5: non va in grande sofferenza contro i centrocampisti della Roma, deve fare però densità su Milanese e lo prende in poche occasioni. Dal 74′ Galabov sv

Yomov 6: dà una pressione su Jesus, che va spesso in difficoltà quando viene preso in mezzo anche da Sowe. Partita non indimenticabile, ma fa il suo. Dal 63′ Vion 5,5: entra a difesa del fortino.

Rodrigues 6,5: sfrutta la prima occasione che gli capita con freddezza e rapidità. Poi si mangia un altro gol davanti alla porta, non scontato di certo ma si poteva fare di più. Poi prova normale. Dall’81′ Henrique sv

Sowe 7,5: nella sua ‘bacheca’ metterà anche una doppietta alla Roma. Bravo e lesto, preciso nello sfruttare i due regali di Fazio e Diawara che gli spalancano la porta. Si muove tanto e allarga le maglie della difesa della Roma. E va a un passo anche dalla tripletta. Dal 74′ Ahmedov  sv

Sankharé 6: un po’ in difficoltà in quella zona di campo. Prova a usare il fisico, ma lascia giustamente spazio a Sowe. Cerca di dare peso offensivo al CSKA, non brilla ma fa tanto lavoro sporco. Dal 63′ Beltrame 5: poco illuminato.

All.: Bruno Akrapović 6,5: alla vigilia aveva chiesto almeno un gol dopo il digiuno nella altre cinque partite. Ne arrivano addirittura tre contro la Roma e alla fine i suoi festeggiano una vittoria comunque storica.

Roma

Boer 5: non è di certo fortunato vista la serata dei suoi difensori che gli danno una mano per la discesa. Il giovanissimo esordiente tra i pali va in difficoltà, non appare sicuro nelle giocate e non effettua neanche una parata. Ma tutto normale, e non è facile scendere in campo e prendere gol dopo 3 minuti. Tutta esperienza.

Kumbulla 6: non una grande partita, anche se dei difensori è quello che sbaglia un po’ meno. Gioca al centro, forse doveva dare qualche input in più alla linea.  Dal 45′ Smalling 6: gioca con ordine, mette minuti nelle gambe fondamentali.

Fazio 4: nel primo tempo fa valere la qualità in costruzione, ma vaga un po’ troppo per il campo lasciando sguarnita la sua area. Poi regala il gol del 3-1 a Sowe con un retropassaggio di una superficialità disarmante e irritante. Inaccettabile per uno della sua esperienza.

Jesus 5: dalla sua parte si creano costantemente delle voragini, di certo non favorito dal giovane Bamba che non è proprio nel suo ruolo, oltre che essere un esordiente assoluto in prima squadra dopo sole due presenze stagionali in Primavera. Gioca alto e va puntualmente in difficoltà con i palloni alle spalle della linea. Da rivedere.

Bruno Peres 5: si vede pochissimo, fa anche meno del compitino. Un passo indietro rispetto alle altre buone prestazioni europee. Una fiammata di qualche minuto a inizio ripresa, poi niente più anche quando spostato a sinistra. Dall’82′ Tripi sv

Milanese 7: il migliore in campo e non solo per il gol. Grande personalità, si fa dare il pallone e cerca di trovare la posizione per alimentare il palleggio, anche se è evidente che si trovi meglio in proiezione offensiva piuttosto che in mediana. Poi il gol è un gesto tecnico da veterano, da attaccante, con grande rapidità e furbizia. Prima gioia con i professionisti. Milanese di nome, ma salentino di nascita, a Sofia è un mambo indimenticabile. Dal 62′ Villar 5,5: niente di particolare.

Diawara 4,5: gioca con preoccupante sufficienza. Non va mai in verticale e davanti alla difesa va in affanno, come sulla palla letale persa nel primo tempo che lancia il gol di Sowe. Era scoperto sì, ma l’errore è grave. Chiede spazio, ma non fa niente per ottenerlo.

Bamba 6: ci mette grande impegno e abnegazione, in un ruolo non suo che lo mette in grandissima difficoltà. Gioca esterno a tutta fascia, sapendo di scendere in campo non molto tempo prima del fischio d’inizio. Tutto molto complicato, ma fa delle buone cose anche in fase di copertura. Da incoraggiare. Dal 62′ Karsdorp 5,5: non incide.

Pedro 6,5: ci prova a prendere per mano la Roma ma non è facile. Giocatore di caratura internazionale che ha vinto tutto, si sporca le mani con umiltà nel freddo bulgaro in una partita che conta zero. Poi la prestazione è largamente sufficiente, crea diversi pericoli.

Perez 5: al solito un po’ fumoso, poco concreto. In area fa le cose migliori giocando in velocità e con l’istinto. Dà una bella palla per Borja Mayoral, ma prestazione non eccelsa.

Mayoral 6,5: si muove molto bene, fa un assist per Milanese, svaria per tutta l’area e non solo. Lavoro molto prezioso ad aprire gli spazi ai centrocampisti, peccato che quando si trovi davanti al portiere non sia proprio così freddo. Però sembra in crescita, per personalità e coinvolgimento nel gioco.

All.: Paulo Fonseca 6: una partita che ha pochi significati a livello tattico. La Roma dei ragazzini reagisce pure bene ai gol subiti, peccato che siano proprio i veterani in campo a tradirlo, da Fazio a Diawara e Jesus. Riuscirà ad arrabbiarsi anche stasera.

Arbitro: Peljto 6: serata di riposo.

TABELLINO

CSKA Sofia-Roma 3-1
Marcatori:
6′ Rodrigues, 23′ Milanese, 35′, 55′ Sowe

CSKA Sofia (3-4-1-2): Busatto; Antov, Mattheij, Zanev; Mazikou, Geferson, Youga (74′ Galabov), Yomov (63′ Vion); Rodrigues (81′ Henrique); Sowe (74′ Ahmedov), Sankharé (63′ Beltrame).
A disp.: Evtimov, Turitsov, Penaranda, Carey.
All.: Bruno Akrapović

Roma (3-4-2-1): Boer; Kumbulla (45′ Smalling), Fazio, Jesus; Bruno Peres (82′ Tripi), Milanese (63′ Villar), Diawara, Bamba (63′ Karsdorp); Pedro, Perez; Mayoral.
A disp.: Pau Lopez, Berti, Bove, Ciervo.
All.: Paulo Fonseca

Arbitro: Peljto
Assistenti: Ibrisimbegović – Beljo
Quarto Uomo: Kaljanac

NOTE Ammoniti: 83′ Tripi, 90′ Antov