Champions League, clamoroso PSG-Basaksehir: partita sospesa | Ecco cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:33
PSG Basaksehir
PSG Basaksehir (Getty Images)

Clamoroso al Parco dei Principi durante la partita di Champions League tra PSG e Basaksehir

Partita interrotta tra Paris Saint-Germain e Basaksehir. Espulsione per Pierre Webo, avvenuta non dal campo, a causa di una reazione ritenuta eccessiva nei confronti della terna arbitrale: a muovere la foga del vice allenatore è stato un insulto arrivato dal quarto uomo, che ha apostrofato Webo con epiteti razzisti, subendo subito la reazione di tutta la panchina dei giocatori della squadra ospite. Immediatamente il Basaksehir ha deciso di lasciare il campo, così da spingere il direttore di gara a interrompere la gara, dopo aver tentato di placare gli animi e provare a riprendere regolarmente la partita, quindi sospesa dopo poco più di dieci minuti di gioco.

In campo è subito sceso il delegato UEFA accompagnato da Leonardo, per poter valutare adesso come procedere la sfida valevole per l’ultima giornata di Champions League del Girone H. Squadre in fase di colloquio per trovare una soluzione e riprendere la gara.

‘RMC Sport’, sul proprio account di Twitter, intanto riporta la spiegazione di Federico Balzaretti, che ha ricevuto un SMS da Pierre Webo, vice allenatore del Basaksehir: “Solo perché stavo protestando mi ha detto ‘negro'”.

Immediata la reazione della squadra di Istanbul sul proprio account Twitter, che ha ribadito: “No to racism”.