PAGELLE E TABELLINO MILAN-FIORENTINA 2-0: Romagnoli si riscatta! Callejon un fantasma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:55

Pagelle e tabellino di Milan-Fiorentina, match valido per la nona giornata di Serie A

Il Milan chiude il primo tempo in vantaggio per 2 a 0 con Romagnoli e Kessie. L’ivoriano sbaglia il secondo rigore. Nella ripresa Calhanoglu è solo sfortunato ma la prova è ottima al pari di quella di Saelemaekers e Donnarumma, decisivo su Ribery. Il francese è comunque il migliore della Fiorentina, che esce da San Siro con una sconfitta. Prestazione disastrosa per tutta la linea difensiva viola.

Ecco i voti:

MILAN
Donnarumma 7 – Attento nelle uscite, sfiora quanto basta per mandare sul palo il tiro di Vlahovic. La parata poi è netta sul tocco sotto di Ribery.

Calabria  7 – Ancora una partita più che positiva del terzino, sempre più una certezza. Spinge e difende senza difficoltà. Manda in porta Saelemaekers in occasione del primo rigore.

Kjaer 7  – Interventi sempre perfetti per il danese. Da manuale del calcio l’anticipo nel secondo tempo su Bonaventura.

Romagnoli 7 – Ha qualcosa da farsi perdonare. Il capitano dopo alcune uscite infelici sforna una partita da leader. Ottimi letture difensive e il gol di testa che sblocca il match.

Hernández 6,5 – E’ il solito treno. Si propone con facilità sulla fascia, procurandosi anche un rigore.

Tonali 6,5 – Non fa rimpiangere Bennacer. Positivo in entrambe le fasi di gioco. Nella ripresa recupera tantissimi palloni, entrando sempre più nel vivo dell’azione. Dall’82 Hauge s.v.

Kessie 7 – Uno su due dal dischetto. Alla fine risulta decisivo totalmente, visto che ci mette la testa per il gol di Romagnoli.

Saelemaekers 7 – Oggi è particolarmente ispirato. E’ praticamente ovunque, preziosissimo per lo scacchiere rossonero. Delle volte gli manca un po’ di lucidità ma è normale correndo per due.

Çalhanoğlu 7 – Sfiora un eurogol e poi colpisce un clamoroso palo. Pomeriggio sfortunato per il turco, che corre quasi tanto quanto il belga.

Díaz 6 – Spesso si intestardisce, portando troppo il pallone. Ha tanta voglia e qualche errore ci sta ma che classe!. Dal 73′ Krunic s.v.

Rebić 6 – Partita complicata per il croato, che abbandonando la fascia perde parecchio. La condizione non lo aiuta e non si mostra attaccante rapace quanto è lasciato solo davanti a Drągowski ma lavora tantissimo per la squadra.

All. Bonera 7 – Ibrahimovic, Bennacer e Leao sono elementi fondamentali ma le loro assenza non fermano il Milan che vola in classifica.

FIORENTINA

Drągowski 6,5 – Ipnotizza Kessie dal dischetto solo una volta. Niente da fare sul primo gol di Romagnoli.

Cáceres 4,5 – Fatica a fare il terzino e con Theo Hernandez va spesso in difficoltà. Procura il rigore proprio per un fallo sul franco-spagnolo. Dal 60′ Lirola 6 – Spinge di più e meglio di Caceres e dalle sue parti il Milan si fa vedere poco.

Pezzella 5 – La Fiorentina dietro balla e l’argentino non è esente da colpe. Rigore solare su Saelemaekers.

Milenković 5 – Lascia libero Kessie che spizza per Romagnoli. E’ spesso fuori posizione.

Biraghi 5 – Giocando a quattro non è più determinante come con Iachini. Non tiene il passo di Calabria e Saelemaekers.

Castrovilli 5 – Ben i primi 20 minuti, poi sparisce dal campo. Troppo poco per il numero 10 viola. Dal 77′ Borja Valero s.v.

Pulgar 5 – Sbaglia spesso in impostazione e si perde Romagnoli in occasione del gol.

Amrabat 4,5 – Difficile salvare la sua prova. Tanti errori in impostazione e fa poco in fase di contenimento.

Callejón 4,5 – E’ un fantasma. La condizione è ancora precaria e il giocatore ammirato a Napoli non si vede. Si fa notare solo per un tiro alle stelle. Dal 45′ Bonaventura 6 – Fare peggio dello spagnolo era davvero difficile. Esperienza e classe al servizio della viola ma non bastano.

Vlahović 5,5 – Colpisce un palo clamoroso anche per il tocco di Donnarumma, poi fatica tra Kjaer e Romagnoli. Dal 77′ Kouame s.v.

Ribery 6,5 – E’ la luce della Fiorentina. Con le sue giocate illumina San Siro ma predica nel deserto. Ha la palla che potrebbe riaprire la partita ma si trova di fronte un Donnarumma gigante. Dal 67′ Cutrone 5 – Non la vede mai. Il suo ingresso non incide.

All. Prandelli 5,5 – La Fiorentina parte bene ma dura davvero poco. L’assenza di un centravanti pesa tanto e la classe di Ribery e Bonaventura non può bastare.

Abisso 6 – Nessun dubbio sul primo rigore, così come il giallo per Pezzella. Il secondo penalty è meno chiaro ma non è certo un errore concederlo.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE

TABELLINO
Milan-Fiorentina 2-0

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Romagnoli, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Çalhanoğlu, Díaz; Rebić. A disp.: A. Donnarumma, Tătăruşanu; Conti, Dalot, Duarte, Gabbia, Kalulu; Hauge, Krunić; Colombo, Maldini. All.: Bonera.

FIORENTINA (4-3-3): Drągowski; Cáceres, Pezzella, Milenković, Biraghi; Castrovilli, Pulgar, Amrabat; Callejón, Vlahović, Ribery. A disp.: Terracciano; Barreca, Igor, Lirola, Martinez Quarta; Bonaventura, Duncan, Eysseric, Saponara, Borja Valero, Cutrone, Kouamé. All.: Prandelli.

AMMONITI: 20′ Pezzella (F), Rebic (M), 52′ Castrovilli (F), 70′ Kessie (M), 91′ Amrabat (F)
ESPULSI:
GOL: 18′ Romagnoli (M), 27′ Kessie su rigore (M)
Arbitro: Abisso di Palermo