Coronavirus, GIMBE: impennata contagi, in una settimana +42% | Primi effetti anche sui decessi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:53
Coronavirus Protezione Civile
Coronavirus (Getty Images)

Ecco i nuovi dati dal monitoraggio della fondazione GIMBE. Aumento costante di ospedalizzati e terapie intensiva

Consueto monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE per la settimana 30 settembre-6 ottobre. La Fondazione rileva rispetto alla precedente “un netto incremento nel trend dei nuovi casi (17.252 vs 12.114) a fronte di un numero di poco superiore di casi testati (429.984 vs 394.396), oltre a un rilevante aumento del rapporto positivi/casi testati (4% vs 3,1%). Dal punto di vista epidemiologico crescono i casi attualmente positivi (60.134 vs 50.630) e, sul fronte degli ospedali, aumentano i pazienti ricoverati con sintomi (3.625 vs 3.048) e in terapia intensiva (319 vs 271)”.

“Continuano a salire, seppur lentamente, anche i decessi (155 vs 137). – prosegue la nota –  In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni:
Decessi: +18 (+13,1%)
Terapia intensiva: +48 (+17,7%)
Ricoverati con sintomi: +577 (+18,9%)
Nuovi casi: +17.252 (+42,4%)
Casi attualmente positivi: +9.504 (+18,8%)
Casi testati +35.588 (+9%)
Tamponi totali: +63.351 (+9,7%)”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE: 

Coronavirus, bollettino 7 ottobre | 3678 contagi, 31 morti

Inter, il messaggio di Bastoni dopo la positività al Covid