Europa League, Rio Ave-Milan | Pioli: “Vogliamo che il cammino sia lungo. A Paqueta dico…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:51
Calciomercato Milan Nacho Pioli
Stefano Pioli @ Getty Images

Stefano Pioli in conferenza stampa alla vigilia del playoff di Europa League tra Rio Ave e Milan: rossoneri a caccia di un posto nella fase a gironi

Il Milan si prepara all’atto conclusivo. Domani in Portogallo va in scena la sfida al Rio Ave per i playoff di Europa League: in palio un posto nella fase a gironi della competizione. Rossoneri senza Ibrahimovic e gli infortunati Romagnoli, Conti, Musacchio e Duarte oltre allo squalificato Rebic. Alla vigilia della sfida ha parlato in conferenza stampa il tecnico rossonero Stefano Pioli.

SFIDA DECISIVA – “Oltre alla partita secca, la squadra deve mettere in campo la giusta mentalità. Sono 95 minuti da giocare per dare il massimo e ottenere il massimo. Dobbiamo essere consapevoli delle nostre qualità e possibilità, ma dobbiamo avere rispetto dell’avversario, che è di buon valore. Occasione di crescita? Deve esserlo. Dev’essere un’opportunità per misurare e mostrare le nostre qualità. Troviamo una squadra con valori, che ha tecnica. Ci sarà bisogno di una gara di buon livello”.

RIO AVE – “Si tratta di una squadra che attraverso il palleggio vuole costruire, dobbiamo evitarlo. Proveremo ad essere compatti ed aggressivi. Dovremo essere lucidi per fare questo tipo di pressione e quando no”.

INFORTUNI – “Per Conti e Romagnoli spero possano essere pronti dopo la sosta. Musacchio non so se sarà invece pronto dopo la sosta o dovremo aspettare di più”

LEAO O COLOMBO – “Dipenderà come vogliamo giocare. Sono felice della disponibilità di Leao, ma si allena da pochi giorni e in una situazione normale avrebbe dovuto mettere più minuti nelle gambe. Sarà disponibile solo per uno spezzone di gara. Il recupero di Leao procede bene, anche se gli allenamenti con la squadra fino ad ora sono minimi. Da lui mi aspetto tanto perché so che può darci tanto”.

PESO DELLA GARA – “Il primo obiettivo stagionale è entrare nei gironi. Per farlo dobbiamo vincere domani. Per l’aspetto economico dovrà gestirlo la società”.

KESSIE CENTRALE CON TONALI A CENTROCAMPO – “Spero di non doverlo fare, perché vorrebbe dire che ci mancano difensori e dovremmo privarci di un elemento importante a centrocampo”.

PRESSIONE – “Normale ci sia pressione, dobbiamo pensare a giocare da squadra e giocare con le nostre idee per dare il massimo”.

PAQUETA – “Lo ringrazio perché è sempre stato disponibile ed un ottimo professionista. Gli faccio un grande in bocca al lupo. Consigli da dargli? Rimane un giocatore importante, gli dico solo di dare il massimo”.

TERZINO DESTRO – “Se più o meno offensivo? Dipende da che tipo di costruzione vogliamo fare. Dipende molto anche dalle partite e da che tipo di posizione vogliamo prendere”.

DIAZ – “Ha disputato una buona partita, è un ragazzo intelligente che sa occupare bene gli spazi e che ama lavorare tra le linee. Non credo cambi molto per lui destra o sinistra”.