Milan-Bodo Glimt, Pioli: “Ibrahimovic? Speriamo torni presto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:58
Milan Bodo Glimt Pioli
Stefano Pioli (Getty Images)

Al termine di Milan-Bodo Glimt, il tecnico rossonero Pioli commenta il passaggio del turno in Europa League

90 minuti di battaglia, la qualificazione però è in cassaforte. Il Milan batte 3-2 il Bodo Glimt e avanza al playoff di Europa League. Il tecnico rossonero Pioli ha commentato così la gara ai microfoni di ‘DAZN’: “La sofferenza fa parte di queste gare. Sono un’ottima squadra, loro, non perdevano da venti gare ufficiali, ci hanno messo in difficoltà. Noi siamo solo alla terza partita ufficiale che giochiamo. Avremmo potuto fare meglio tecnicamente, c’è stato qualche errore di troppo. L’assenza di Ibrahimovic? Credo che il problema sia stata la condizione fisica, ma abbiamo tenuto duro e siamo stati bravi. Avevamo sette giocatori fuori, non è stato facile. Colombo è un giocatore diverso da Zlatan come età e come caratteristiche, ma abbiamo fatto forza sulla nostra identità di gioco. Era molto emozionato e si è visto, ha 18 anni. E’ un ragazzo eccezionale, ha la testa sulle spalle e voglia di migliorarsi, non è scontato trovarne così. Tecnicamente da’ tante soluzioni, sono molto contento per lui. Calhanoglu è un giocatore di qualità, generoso, non posso pretendere da lui sempre partite del genere, ma ha le doti per essere decisivo. Dobbiamo far meglio la fase difensiva, ma aver superato un avversario simile è una nota di merito”.

A ‘Sky Sport’, Pioli ha poi aggiunto: “Zlatan è Zlatan, ha affrontato la vicenda coronavirus con la solita spavalderia. Dobbiamo pensare a finire questo piccolo ciclo sperando di averlo a disposizione al più presto”.