Europa League, Milan-Bodo/Glimt – Pioli: “Abbiamo tutto da guadagnare. Ibra mi ha sorpreso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:55
Milan-Bodo/Glimt Pioli
Stefano Pioli @ Youtube Screenshot

Milan-Bodo/Glimt, rossoneri di nuovo in campo nei preliminari di Europa League: la conferenza stampa di Pioli alla vigilia

Dopo la vittoria con lo Shamrock Rovers e il debutto vincente in campionato con il Bologna, il Milan torna subito in campo per il terzo turno preliminare di Europa League. Avversari i norvegesi del Bodo/Glimt, l’obiettivo è ovviamente vincere per arrivare allo spareggio con la vincente di Besiktas-Rio Ave, la prossima settimana, per guadagnarsi la fase a gironi. Il tecnico rossonero Stefano Pioli parla in conferenza stampa alla vigilia, Calciomercato.it seguirà per voi le sue dichiarazioni salienti.

GIOCATORI – “Sia il collettivo che i singoli sono cresciuti, è una conseguenza del lavoro che stiamo facendo e della qualità dei giocatori che ho a disposizione”.

GARA – “Abbiamo tutto da perdere? Al contrario, abbiamo tutto da guadagnare. Sappiamo dell’importanza della gara, la stiamo preparando come fosse una finale. Per gli avversari sarà una partita della vita, a parità di stimoli la qualità può farti vincere la gara. Dobbiamo essere determinati e motivati e giocare con intensità. Troviamo avversari che in 20 partite ufficiali giocate ne hanno vinte 18 e pareggiate 2, per cui abbiamo grande rispetto”.

IBRAHIMOVIC – “Mi ha stupito a Dublino. Nelle ultime amichevoli aveva avuto qualche piccolo acciacco, ma si è fatto trovare pronto sia fisicamente che mentalmente”.

CENTROCAMPO – “Abbiamo quattro centrocampisti in rosa che possono essere interacambiabili. Sono giocatori intelligenti, abili sia nel costruire che nel difendere. Krunic è un jolly e un giocatore che ci da buona fisicità e che può dare il suo contributo”.

MERCATO – “Ho fiducia nelle competenze dell’area tecnica e nelle possibilità di poter migliorare la squadra. Nel reparto difensivo siamo al momento un po’ corti. Vedremo cosa potrà accadere nelle prossime settimane”.

CINQUE CAMBI – “Cinque sostituzioni aiutano. Non aveva senso portare 23 giocatori e cambiarne solo tre. Possiamo trarre cose positive da questo”.

BODO/GLIMT – “Hanno tre giocatori offensivi bravi e i due attaccanti esterni sono molto veloci. La squadra è brava a ripartire, ma è portata a comandare gioco. Sono avversari che stanno bene e che hanno valori”.

LEAO E GLI INFORTUNATI – “Spero di averlo a disposizione il prima possibile. Solo ieri ha iniziato a lavorare sul campo a parte. Lui è un ragazzo giovane dalle grandi potenzialità, dovremo usare cautela. Mi aspetto una maturazione da parte sua. Deve mettere sul campo le sue potenzialità, deve giocare con la squadra e ha le qualità per fare la differenza. Musacchio e Romagnoli stanno bene, ma non dobbiamo forzare i tempi. Per entrambi penso che l’obiettivo più chiaro sia vederli in campo dopo la sosta”.

CAMMINO – “Dobbiamo continuare a migliorarci. Questo deve essere l’obiettivo. Dobbiamo crescere, poi vedremo quali saranno i nostri limiti”.

CONDIZIONE FISICA – “Terrò conto della condizione fisica di tutti. Monitoriamo continuamente lo stato di salute di tutti, l’importante è pensare a recuperare e pensare alla partita di domani”.

MALDINI – “Saelemaekers ha fatto bene anche a sinistra. Maldini può essere una soluzione, così come Diaz. Lui è pronto per giocare, così come suoi compagni. Aspettiamo domani per decidere”.

CALABRIA – “Non ho mai smesso nel credere nelle sue qualità. Non mi ha sorpreso, sono contento stia facendo delle belle prove con continuità. Ha sofferto qualche critica e qualche mia decisione, ma ha superato un momento difficile”.