Milan-Cagliari, Pioli: “Obiettivo anno prossimo la Champions, Ibra deve restare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:06
stefano pioli calciomercato milan
Stefano Pioli (Getty Images)

Vigilia di Milan-Cagliari, la conferenza stampa del tecnico rossonero Pioli: le parole dell’allenatore

Milan-Cagliari ultima di campionato per i rossoneri di Pioli, che chiuderanno la stagione al sesto posto. Il tecnico rossonero parla in conferenza stampa alla vigilia, ecco le dichiarazioni principali.

FORMAZIONE – “Andrà in campo il miglior Milan, decideremo dopo la rifinitura per capire le condizioni dei giocatori. Ci sarà Leao dall’inizio vista la squalifica di Rebic, ma saremo competitivi. Tutti i giocatori sono pronti a dare il proprio contributo, com’è sempre stato in questi mesi. Darvi la formazione in anticipo? Lo farei volentieri, ma al momento non sono sicuro, nella testa ce l’ho ma devo verificare le scelte per capire il recupero fisico”.

AMBIENTE – “Si è creato un bel clima, le cene che ci sono state sono state di ringraziamento a tutti”.

MENTALITA’ – “Siamo cresciuti tanto e dobbiamo continuare a farlo per la prossima stagione, il Milan deve ambire a posizioni di vertice. Avevamo bisogno di tempo per conoscerci all’inizio, il gioco della squadra ha esaltato anche i singoli giocatori che sono cresciuti anche in proprio”.

BILANCI – “2020 eccellente ma non è finita, vogliamo suggellarlo con un’ultima grande prestazione. So che sto chiedendo molto ai ragazzi, ma abbiamo il dovere di raccogliere altri punti. L’anno prossimo il sesto posto non sarà il nostro obiettivo”.

GIOVANI – “Abbiamo molti giocatori interessanti che l’anno prossimo dovranno fare parte integrante della squadra. Ma non solo per tappare buchi, bensì per essere protagonisti”.

FUTURO – “Il Milan deve lottare per la Champions. Se la squadra sarà questa? Se lo dicono i giocatori io credo a loro. Ma dovremo ridimostrare da zero quello che valiamo”.

IBRAHIMOVIC – “Sì, mi auguro che resti ancora con noi”.

BENNACER – “La cosa più bella che ha detto è che si è divertito. Dobbiamo continuare così”.

TIFOSI – “Ci è dispiaciuto non poter condividere con loro il finale di stagione positivo, speriamo di riaverli presto. Sono convinto che l’anno prossimo ci toglieremo insieme grandi soddisfazioni”.

ACQUISTI – “Giocatori di talento servono sempre, se sono o più o meno giovani non è così tanto rilevante. Ma abbiamo in mente di fare innesti di livello, soprattutto se conquisteremo i gironi di Europa League. Sappiamo che la società è pronta”.