PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-JUVENTUS: bene Gagliano, Ronaldo a secco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:52

Pagelle e tabellino del primo tempo di Cagliari-Juventus, match valido per la 37esima giornata del campionato

I neo campioni d’Italia cadono sotto i colpi di Gagliano, gol e assit, e Simeone. Il Cagliari gestisce il match fin dai primi minuti con ordine e disinvoltura. Grande prestazione d’esperienza di Joao Pedro. La Juventus, oramai paga dello scudetto vinto, gioca forse la sua partita peggiore dalla ripresa del campionato. Higuain inguardabile, Bentancur stanco ed impreciso, Ronaldo si danna ma non finalizza. Unica nota positiva della serata di Sarri è l’inserimento del giovane Zanimacchia.

 

pagelle cagliari juventus
Gagliano (Getty Images)

CAGLIARI

Cragno 6,5 – Sull’1-0 salva il risultato, deviando il tiro di Bentancur. Nella ripresa reattivo su Muratore e Ronaldo. Sempre presente anche nei minuti di recupero su Zanimacchia.

Walukievic 6 – Si oppone alle sterili incursioni di Bernardeschi. Quando gli avversari lo concedono spinge e si propone in avanti.

Ceppitelli  6,5 –  Da capitano giuda il reparto senza andare mai in affanno.

Klavan 6,5– Come tutto il reparto gioca con tranquillità senza concedere spazio agli avversari.

Faragò 6 – Poco concentrato. Per gran parte del match non è padrone della fascia come nelle altre partite. Favorito dalla non buona serata di Alex Sandro.

Ionita 6 – Filtro davanti alla difesa, fa il compitino.

Rog  6 – Concede poco spazio sulla corsia di competenza. Prestazione ordinata. Diffidato rimedia il giallo e salterà l’ultima di campionato. Dal 47’ Paloschi 5,5 – Parte a razzo ma cala con il passare dei minuti.

Mattiello 6,5 – Contro la sua ex squadra non sbaglia. Corre sulla fascia, salta l’uomo. Utile anche in copertura.

Joao Pedro 7 – Spesso lasciato solo, ha tutto lo spazio e il tempo per smistare  i palloni per i compagni e rendersi pericoloso.

Simeone 6,5 – In ombra fino al gol, sfrutta la prima vera occasione che passa sui suoi piedi. Più aggressivo nella ripresa. Va vicino alla doppietta personale. Dal 84’ Birsa sv

Gagliano 6,5 – Serata da incorniciare. Parte subito bene puntando i difensori avversari. Ci mette meno di dieci minuti ad andare in rete anticipando Rugani e Simeone. Instancabile è l’uomo migliore tra le fila della squadra di Zenga. Regala l’assist per il raddoppio di Simeone. Dal 48’ Lykogiannis – Si preoccupa di contenere la spinta bianconera.

All. Zenga  6 – Prestazione più che positiva dei suoi uomini.  Squadra ben messa in campo, manovra ordinata.

JUVENTUS

Buffon 5,5 – Disattento sul gol di Simeone. Intervento risolutivo sulla girata dell’argentino, che evita un passivo più pesante.

Cuadrado 5,5  – Duello interessante sulla corsia con Mattiello, tiene botta. La squadra costruisce di più dal suo lato. Perde palloni importanti, tanta stanchezza.

Bonucci 5 – Sul secondo gol ha più responsabilità, invece di accorciare concede lo spazio per il tiro di Simeone. Manca di solidità.

Rugani 5,5- Si fa anticipare da Gagliano sul gol del sardo. Continua la serata con maggiore attenzione.

Alex Sandro 5,5 – Si preoccupa solo di difendere. Sarri gli chiede di spingere di più ma il suo apporto in fase offensiva è nullo.

Bentancur 5,5– Oggi nella posizione a lui più congeniale risulta distratto. Non entra mai del tutto in partita, stanco.Dal 76’ Peeters sv- minuti interessanti in cui gestisce con ordine i palloni giocati.

Pjanic 5– Quasi si trascina in mezzo al campo. Manca in fase di impostazione e pochi spunti per compagni. Superfluo in copertura. Diffidato, salta il match di sabato sera contro la sua ex squadra.

Dal 61’Zanimacchia 6 – Si presenta con personalità. Punta l’uomo senza paura. Aiuto anche dietro. E tenta un tiro potente dalla distanza.

Muratore 5 – Sarri lo schiera dal primo minuto ma non risponde alla chiamata. Lento e macchinoso. Mancano del tutto i suoi inserimenti sulla fascia sinistra. Da segnalare solo un tiro potente che Cragno respinge. Dal 61’ Matuidi 6 –  inserito per dare compattezza al reparto.

Bernardeschi  5,5 – Tiene troppo il pallone. Tanto fumo e poca sostanza. Invece di puntare l’avversario si incaponisce stringendo verso l’interno.

Higuain 5 – Non sapeva di essere in campo. Oggi posizionato più vicino a Ronaldo non convince. Dal 88’ Olivieri sv

Ronaldo 5,5 – Si danna tanto, corre ma non finalizza. I compagni lo servono tardi e con poche palle giocabili.

All. Sarri 5,5 – La squadra non segue le sue indicazioni. Campionato vinto e spina staccata. Stanchezza ed errori dei singoli.

Arbitro Ghersini  6 – Partita non cattiva. Fischia poco ma nel complesso gestisce con ordine la serata.

TABELLINO

Cagliari-Juventus:2-0

Cagliari(3-4-1-2): Cragno; Walukievic, Ceppitelli, Klavan; Faragò, Ionita, Rog (47’Paloschi), Mattiello; Joao Pedro; Simeone, Gagliano (46’ Lykogiannis). A disp.: Rafael, Carboni, Pisacane, Birsa, Delpupo, Ladinetti, Lombardi, Marigosu, Pereiro, Ragatzu. All. Zenga

Juventus(4-3-3): Buffon; Cuadrado, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Bentancur ( 76’ Peeters), Pjanic ( 61’ Zanimacchi), Muratore( 61’ Matuidi); Bernardeschi, Higuain ( 88’ Olivieri), Ronaldo. A disp.: Szczesny, Pinsoglio, Demiral, Coccolo, Wesley, Frabotta, Vrioni. All. Sarri.

Marcatori: 8’ Gagliano (C), 47’ Simeone (C)

Arbitro: Ghersini sez. di Genova

Ammoniti: 19 Rog (C), 25’ Pjanic (J), 65’ Joao Pedro (C)

Espulsi:

 

o di Serie A