Udinese-Juventus, Paratici: “Critiche a Sarri? Siamo abituati” | Poi esalta Douglas Costa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:21

Fabio Paratici parla a pochi minuti dalla sfida all’Udinese che può valere lo scudetto. Ecco le dichiarazioni del dirigente della Juventus

Il direttore dell’area tecnica della Juventus, Fabio Paratici, parla ai microfoni di ‘Sky Sport’ a pochi minuti dal fischio d’inizio di UdineseJuventus, match che può valere il nono scudetto consecutivo per la squadra di Sarri. Ecco le dichiarazioni del dirigente bianconero raccolte da Calciomercato.it.

CENTROCAMPISTI – “La squadra ha cambiato diversi sistemi di gioco e per molte partite abbiamo giocato con un 4-3-1-2, quindi i centrocampisti trovando due punte tendevano ad allargarsi verso gli esterni. Ma nell’ultimo periodo siamo arrivati con più continuità nell’area di rigore con i centrocampisti”.

DOUGLAS COSTA – “È un giocatore straordinario. Credo che anche a livello internazionale sia uno dei giocatori più forti e decisivi. Va a sprazzi, ma dopo il lockdown è stato gestito bene e non ha avuto problemi fisici. In ottime condizioni ci dà l’opportunità di averlo sempre in maniera decisiva”.

ROSA – “Dobbiamo giocare stasera e siamo molto concentrati su questa e la prossima partita. L’obiettivo è portare a casa il campionato, poi cercheremo insieme all’allenatore di migliorare ulteriormente la squadra”.

SCUDETTO – “Stiamo raggiungendo risultati straordinari. La gente sa quanto è faticoso vincere e ri-vincere negli anni. Penso che ci renderemo meglio conto di quanto stiamo facendo solo tra qualche anno”.

CRITICHE A ALLENATORE E SOCIETÀ – “Siamo abituati alle critiche, siamo la Juventus. Abbiamo questa responsabilità e questa pressione che per noi è un piacere avere. Vedo e leggo le conclusioni e le somme delle stagioni degli altri. Nessuna che puntava a vincere lo scudetto, quindi se nessuno ci punta noi non ci offendiamo e ce lo andiamo prendere”.