PAGELLE E TABELLINO UDINESE-JUVENTUS | De Paul giganteggia, Ramsey impresentabile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:24

Le pagelle e il tabellino di Udinese-Juventus, match valido per la 35° giornata del campionato di Serie A. Vittoria in rimonta dei friulani con Fofana nel recupero

La Juventus viene rimontata e deve rinviare la festa scudetto. L’Udinese nel recupero beffa la capolista grazie alla prodezza di Fofana, che consegna tre punti pesanti alla squadra di Gotti nella corsa salvezza. Non basta alla ‘Vecchia Signora’ la rete del momentaneo vantaggio sul finire della prima frazione di de Ligt. Deludente la Juve di Sarri, Ronaldo non trova il guizzo e resta a secco. Ramsey un fantasma, si salvano Bentancur e Dybala. Nell’Udinese ottima prestazione tra gli altri del solito De Paul e Sema.

Le pagelle di Udinese-Juventus: Fofana decisivo, Ronaldo stecca

Dybala e De Paul (Getty Images)

UDINESE

Musso 6,5 – Strozza in gola la gioia del gol al connazionale Dybala. Sempre sicuro quando viene chiamato in causa.

Becao 6 – In difficoltà quando Dybala gravita dalle sue parti e lo punta. Ma se la cava (93′ De Maio sv).

Nuytinck 6,5 – Fa buona guardia, bravo nell’anticipo. Concede poco a Ronaldo.

Troost-Ekong 6,5 – Attento in marcatura, fa valere il fisico. Non è semplice superarlo.

ter Avest 5,5 – Meno attivo sulla rispetto a Zeegelaar sulla corsia opposta (78′ Samir sv).

De Paul 7 – Di un’altra categoria, giganteggia tra centrocampo e attacco. Merita una big: classe e sostanza, dieci a tutto tondo.

Fofana 7,5 – Solita vigoria atletica, vince tutti i duelli fisici con i dirimpettai in maglia blu. Se la cava bene anche in fase d’impostazione. Nel recupero la fuga vincente che vale tre punti d’oro.

Sema 7 – Propizia quasi l’autogol di Danilo, s’inserisce con i tempi giusti e i suoi movimenti sono difficili da leggere per gli avversari. Serve su un piatto d’argento l’assist per l’1-1 di Nestorovski.

Zeegelaar 6,5 – Continuo sulla fascia sinistra, scodella dei cross interessanti per le punte. Mette in difficoltà l’incerto Danilo (69′ Stryger Larsen 6 – Forze fresche per il rush finale).

Nestorovski 6,5 – Nel primo tempo non si vede quasi mai. Si sveglia dopo l’intervallo e concretizza nel miglior modo possibile l’invito a nozze di Sema. L’ex capitano del Palermo lotta e non si risparmia fino alla fine.

Okaka 5,5 – Un po’ appesantito e macchinoso. Alterna buone sponde a errori grossolani.

All. Gotti 7,5 – Udinese ordinata che affronta senza timori la capolista. Reagisce al vantaggio della Juventus e con Fofana nel recupero trova tre punti che valgono praticamente la salvezza. Successo più che meritato.

JUVENTUS

Szczesny 6 – Nulla può sull’incornata del solissimo Nestorovski e sull’eurogol di Fofana. Per il resto è poco impegnato.

Danilo 4,5 – Preso in mezzo tra Sema e Zeegelaar, quasi infila il compagno Szczesny con un clamoroso autogol. In perenne difficoltà, si perde sempre l’avversario di turno in marcatura (74′ Cuadrado 5,5 – Non dà l’apporto sperato).

de Ligt 6 – Comanda la difesa e firma la rete che porta in vantaggio la Juve con un bel destra rasoterra. Su fa beffare nel recupero da Fofana.

Rugani 5,5 – Prestazione sufficiente, se la cava contro avversari fisici e non velocissimi come Okaka e Nestorovski. Dorme anche lui sulla rete di Fofana.

Alex Sandro 5 – Parte bene, poi affonda come Danilo. Si perde in maniera imperdonabile Nestorovski sul pareggio dell’Udinese.

Ramsey 4 – Impresentabile, non azzecca una palla. Ancora deludente nonostante la fiducia di Sarri che lo conferma dopo l’insufficiente prova contro la Lazio (59′ Matuidi 6 – Ci vuole poco per fare meglio di Ramsey. Entra bene in partita).

Bentancur 6,5 – Fa buon filtro davanti la difesa e ricama in verticale. Lucido anche quando la Juve va in difficoltà.

Rabiot 6 – Un passo indietro nel primo tempo rispetto alle ultime uscite. Cresce nella ripresa, più presente e propositivo.

Bernardeschi 5 – Si vede poco, mai nel vivo della manovra. Apporto quasi nullo nel tridente bianconero (59′ Douglas Costa 5,5 – Si accende solo a sprazzi. Non cambia la partita).

Dybala 6,5 – Non dà punti di riferimento, è il più brillante dell’attacco della ‘Vecchia Signora’. Musso gli nega il gol, fa sempre paura quando parte in dribbling. Stavolta gli manca lo spunto negli ultimi sedici metri.

Cristiano Ronaldo 5 – Polveri bagnate per CR7. Tenta più volte la conclusione ma è sempre impreciso. Stasera a secco, non riesce ad incidere come vorrebbe. Rinviata la firma sullo scudetto.

All. Sarri 5 – La Juve manca il primo match-point scudetto. Squadra nuovamente involuta rispetto alla confortante prova contro la Lazio. Alcune scelte, Ramsey e Danilo titolari ad esempio, fanno discutere. Squadra in affanno nel finale e che fatica a gestire le partite: non è un bel segnale, soprattutto in chiave Champions.

Arbitro: Irrati 6,5 – Direzione più che sufficiente, senza particolari difficoltà.

TABELLINO

Udinese-Juventus 2-1 – 42′ de Ligt (J); 52′ Nestorovski; 92′ Fofana

Udinese (3-5-2): Musso; Becao (93′ De Maio), Nuytinck, Troost-Ekong; ter Avest (78′ Samir), De Paul, Fofana, Sema, Zeegelaar (69′ Stryger Larsen); Nestorovski, Okaka. A disposizione: Nicolas, Perisan, Ballarini, Compagnon, Lirussi, Mazzolo, Oviszach, Palumbo. Allenatore: Luca Gotti

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo (74′ Cuadrado), De Ligt, Rugani, Alex Sandro; Ramsey (59′ Matuidi), Bentancur, Rabiot; Bernardeschi (59′ Douglas Costa), Dybala, Cristiano Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Coccolo, Demiral, Pjanic, Muratore, Olivieri, Vrioni, Zanimacchia. Allenatore: Maurizio Sarri

Arbitro: Irrati (sez. Pistoia)

VAR: Nasca

Ammoniti: Ramsey (J), Troost-Ekong (U), Zeegelaar (U), Cuadrado (J)

Espulsi:

Note: 2′ e 5′ di recupero