PAGELLE E TABELLINO BOLOGNA-NAPOLI: Milik fantasma, Barrow scatenato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:28
Barrow pagelle Bologna Napoli
Barrow ed Elmas (Getty Images)

Pagelle e tabellino di Bologna-Napoli, sfida valida per la 33ma giornata del campionato di Serie A. I voti dei protagonisti

Partita molto equilibrata, senza grosse occasioni da una parte e dall’altra. Il Bologna si infiamma nel finale con un grandissimo Barrow servito da un ispiratissimo Soriano, nel Napoli il gol di Manolas e poco altro: si vede la scarsa intesa degli attaccanti, con Milik che sembra già un ex.

BOLOGNA

Skorupski 6 – Non ha responsabilità sul gol, ma si mostra in difficoltà su un paio di uscite semplici.

Mbaye 6.5 – Sfugge a Manolas sul gol annullato, bravo in entrambe le fasi.

Tomiyasu 5.5 – Perde Manolas sul vantaggio azzurro, ma cresce col passare dei minuti.

Danilo 7 – Buona prova, riesce a limitare Milik e Lozano e raramente va in difficoltà. Colpisce addirittura il palo con uno straordinario destro nel recupero.

Krejici 5.5 – Dalle sue parti si affonda facilmente, soffre parecchio le sgroppate di Politano. (Dal 65’ Dijks 6 – Deve fare i conti con Callejon, ma se la cava bene).

Dominguez 6.5 – Molto bello il cross sulla rete annullata a Mbaye, sfiora anche il gol con un bel sinistro combinando con Barrow. Qualità e quantità. (Dal 78’ Poli 6 – Entra con buona intensità).

Medel 6.5 – Solito motorino instancabile a centrocampo: fa legna, ma contribuisce bene anche alla manovra offensiva. (Dal 78’ Baldusson s.v.)

Soriano 7.5 – Prova straordinaria svariando su tutto il fronte d’attacco. Due assist deliziosi per Palacio (uno annullato per offside, l’altro sprecato dal Trenza) e uno per la rete di Barrow.

Skov Olsen 6 – È l’uomo meno in vista dell’attacco felsineo, ma ha qualche buon lampo: bello un colpo di tacco che libera al tiro Mbaye. (Dal 65’ Orsolini 6 – Anche lui fa fatica a brillare).

Palacio 6.5: Sempre al centro delle azioni offensive dei suoi. Col passare dei minuti la fatica e l’età dovrebbero farsi sentire, e invece quando arriva il pallone dell’1-1 si fa trovare prontissimo e il VAR gli annulla una rete che avrebbe meritato. Mezzo voto in meno per l’occasione che fallisce nel finale.

Barrow 7.5 – Combina continuamente con i compagni creando diversi pericoli, e conferma il magic moment con il bellissimo sinistro del pareggio.

Mihajlovic 7 – Prova d’orgoglio dopo l’assurdo pareggio col Parma. I suoi ragazzi crescono nella ripresa e avrebbero meritato anche la vittoria.

 

pagelle Bologna Napoli
Il Napoli esulta (Getty Images)

Bologna-Napoli, le pagelle: Lozano non incide

NAPOLI

Meret 6 – Nel primo tempo su un’uscita kamikaze rischia di farsi molto male, ma ne esce per fortuna tutto intero. Infilato da Palacio al 23′ del secondo tempo, ma per sua fortuna l’argentino era in offside. Può nulla invece su Barrow.

Di Lorenzo 6 – Dalla sua parte c’è Barrow che di questi tempi non è proprio il più comodo dei clienti, come dimostra un apporto meno importante del solito alla manovra offensiva. In difesa però tiene bene, si fa rispettare, dimostra di essere in crescita di condizione dopo un restart un pizzico laborioso.

Manolas 6 – Sta avendo un recupero più laborioso del previsto dall’infortunio che l’ha colpito giusto due mesi fa. Ora però sta ritrovando il campo e un certo equilibrio in fase difensiva. Poi c’è il gol, un gol alla Manolas, uno stacco perentorio dopo aver lottato con Tomiyasu sugli sviluppi di un corner. Una prodezza che blocca subito il risultato per il Napoli. Sulla rete di Barrow, però, si fa uccellare dall’avversario.

Maksimovic 5 – Palacio e i suoi compari si muovono molto e non gli fanno vivere la più tranquilla delle serate. Va in difficoltà nelle (rare) accelerazioni del Bologna: sul non-gol di Palacio, che gli era proprio scappato davanti agli occhi, viene salvato solo dal fuorigioco “di naso” dell’avversario. Sul gol di Barrow va a chiudere su Soriano, ma era troppo tardi, poi gli scappa anche Palacio che grazia Meret solo davanti al portiere.

Hysaj 6 – Non ha il passo di Mario Rui, e fin qui si resta nel banale. Però in difesa lotta come un leone, complice anche uno Skov Olsen non esattamente in versione CR7. Più in difficoltà con Orsolini.

Elmas 5,5 – Un po’ pasticcione, approssimativo in chiusura, sul gol annullato al Bologna la sua chiusura su Soriano era stata parecchio light, sulla falsariga di una prestazione non al top. Dal 68′ Fabian 5,5 – Entra nel momento di massima pressione del Bologna e anche lui soffre un po’ più del previsto.

Demme 6 – La presenza di centrocampisti che vanno in percussione come Soriano e Dominguez gli creano qualche grattacapo più del solito ma riesce a mantenere la sua proverbiale compostezza, con poche sbavature nel complesso. Sul gol del Bologna però viene fatto fuori dall’ex Sampdoria con uno stop a seguire.

Zielinski 6 – Dei centrocampisti partenopei è il più in palla, quello che più ha instaurato feeling con Gattuso. Lo si vede in ogni azione, chiama palla, sta facendo uno step anche sul piano della personalità. Un po’ a corrente alternata nella ripresa. Dall’82 Allan sv

Politano 5,5 – Dei tre davanti è il più vivace, se non altro per qualche fraseggio con i compagni della catena di destra. Niente di indimenticabile neppure per lui. Dal 62′ Callejon 5,5 – Anche il suo ingresso non cambia le carte in tavola: ingabbiato dalla difesa bolognese.

Milik 4,5 – Dopo pochi minuti un tuffo in area su spintarella di Danilo, a dimostrazione che non è proprio al massimo dell’impegno. E in effetti tutta la prestazione è da “voglia di segnare saltami addosso”: sempre fuori dal vivo del gioco, sembra avere la testa già da un’altra parte. Dal 68′ Mertens 5,5 – Uno spunto dove poteva rientrare e concludere, ma preferisce provare a servire Callejon.

Lozano 5 – Da quando è ricominciato il campionato è stato devastante ogni qual volta entrava in campo, al punto da meritarsi una chance da titolare a furor di popolo. Dal primo minuto non ha sicuramente lo stesso impatto, anzi si perde nelle maglie di una difesa piazzata ed organizzata come quella del Bologna. Un paio di spunti qualche minuto prima di uscire, ma niente di davvero pericoloso. Dal 62′ Insigne 5,5 – Come i compagni non riesce a dare il cambio di passo, anzi finisce anche lui travolto dalla forza d’urto dei padroni di casa.

All. Gattuso 5,5 – La rosa per fare il turnover ce l’ha e deve farlo anche lui, magari la prossima volta non in maniera così massiccia. I tre davanti avevano giocato insieme 23 minuti complessivi prima di oggi e la mancata intesa era evidente. Prova poi ad affidarsi ai senatori, ma la risposta non è delle migliori. Anzi, nel finale imbarca acqua come una barca alla deriva.

Arbitro Piccinini 6 – Due episodi-chiave, uno nel primo e uno nel secondo tempo, e sono entrambi a svantaggio del Bologna. Nella prima frazione stacco in rete di Mbaye, nella ripresa è Palacio a trovare il momentaneo pareggio ma entrambi erano in fuorigioco millimetrico. Salvato in entrambi i casi dal VAR: va bene anche così.

Tabellino Bologna-Napoli 1-1

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Tomiyasu, Danilo, Krejci (66′ Dijks); Medel (77′ Baldursson), Dominguez (77′ Poli); Skov Olsen (65′ Orsolini), Soriano, Barrow; Palacio. A disp. Da Costa, Denswil, Bonini, Corbo, Juwara, Santander, Sansone, Svanberg. All. Mihajlovic.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj; Elmas (70′ Fabian Ruiz), Demme, Zielinski; Politano (62′ Callejon), Milik (70′ Mertens), Lozano (61′ Insigne). A disp. Ospina, Karnezis, Ghoulam, Koulibaly, Luperto, Mario Rui, Allan, Lobotka. All. Gattuso.

ARBITRO: Piccinini di Forlì

RETI: 7′ Manolas (P), 81′ Barrow (B)

NOTE: Ammoniti: Tomiyasu (B); Di Lorenzo (N).