Coronavirus, il presidente denuncia: “Ci stiamo impiccando da soli”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:25

Aulas, numero 1 del Lione, contrario allo stop della Ligue 1

CORONAVIRUS AULAS LIGUE 1 / “Ci stiamo impiccando da soli”: non usa mezzi termini Jean-Michel Aulas, presidente del Lione. Il riferimento è alla decisione di mettere fine al campionato immediatamente dopo che il Governo ha stabilito che il calcio potrà ripartire soltanto a settembre. Una scelta che trova la contrarietà del numero uno del club transalpino: “Per società e Lega il costo della fine del campionato è eccessivo”. Le ultimissime di calciomercato e non solo: clicca qui!

LEGGI ANCHE >>> Serie A, ipotesi estrema per la ripresa | Partite ogni giorno!

Argomento chiaro,  come chiaro è il sostegno al presidente della Federcalcio Noel, anche lui contrario alla sospensione definitiva del massimo campionato: “Sono d'accordo con lui al 100% – riferisce Aulas in alcune dichiarazioni riportate da 'L'Equipe' – che vuole portare a termine il campionato: lo appoggio al 100%. Il primo errore è stato di tipo politico. Perché dire subito che sarà impossibile giocare prima di agosto”. Una scelta che metterebbe a rischio il calcio francese, considerato che gli altri campionati potrebbero ripartire: “La Francia nello sport è come quella in economia: è in competizione”. Una competizione che ora Oltralpe è terminata in anticipo e questo potrebbe gravare sulle casse dei club. La soluzione proposta da Aulas è quella dei playoff e playout.