Pagelle e tabellino di Inter-Lecce: Lukaku è super, Lautaro a secco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:51

Una strepitosa Inter schiaccia con un netto 4-0 il Lecce: subito a segno Lukaku e Sensi

PAGELLE TABELLINO INTER LECCE/ E’ un’Inter perfetta alla prima uscita a San Siro con il Lecce schiacciato con un netto 4-0. Funzionano i nuovi e la squadra di Conte si presenta subito al meglio dal punto di vista tattico e fisico. Fanno festa i 65 mila del Meazza.

INTER

Handanovic 6 – Pronto a intervenire perchè il Lecce dalle sue parti si affaccia ma senza mai concludere.

D’Ambrosio 6,5 – Il solito D’Ambrosio, che si adatta e che dà dutto senza strafare e con pochi errori.

Ranocchia 6,5 – Chiamato all’ultimo per il forfait di De Vrij durante il riscaldamento risponde positivamente con una prestazione di ordinaria amministrazione.

Skriniar 6,5 – Un po’ in affanno sulla rapidità di Falco ma confeziona una prestazione sufficiente.

Candreva 7 – Qualche errorino di troppo ma viene cercato tanto dai compagni e partecipa attivamente alla manovra offensiva della squadra. Si inventa un gol clamoroso da 30 metri.

Vecino 6 – Copre bene la sua zona di appartenenza con meno vista sull’area avversaria rispetto alle passate stagioni. Dal 66’ Barella 6,5 – Si muove bene.

Brozovic 8 – La traiettoria disegnata e destinata all’incrocio è da applausi, così come la sua prestazione: ordinata in mezzo al campo dove tutti i palloni passano dai suoi piedi.

Sensi 8 – Regge l’urto di San Siro con la personalità di un big: quella che al 24’ lo trascina nella serpentina conclusa al meglio in diagonale alle spalle di Gabriel. Esordio convincente e con gol. Dal 73’ Gagliardini sv.

Asamoah 6,5 – Spinge incessantemente sulla fascia e sfiora anche il gol chiamando Gabriel alla grande parata. Su e giù coprendo bene anche in fase difensiva.

Lukaku 7 – Si muove cercando di non dare punti di riferimento alla difesa che trascina via col fisico in un paio di occasioni. Gioca per la squadra e per Lautaro, e ovviamente per segnare: ci riesce al 60’ e ricambia l’inchino a San Siro.

Lautaro 5,5 – Qualcuno se lo mangia, altri non gli vengono. Sarà per la prossima per il gol. Dal 78’ Politano 6 – Segna da fuori ma La Penna annulla per fuorigioco sulla traiettoria.

All. Conte 7,5 – Disegna un’Inter perfetta davanti al proprio pubblico. La sua squadra si presenta al meglio dal punto di vista tattico e fisico. 90’ di domino totale e di massima resa.

LECCE

Gabriel 5,5 – Non può nulla sui due gol di Brozovic e Sensi, salva poi su Asamoah. Confeziona un assist involontario a Lukaku ma il tiro di Lautaro è potente e ben indirizzato. Il tiro di Candreva è imparabile

Rispoli 4,5 – Fermare il treno Asamoah è cosa per nulla facile.

Rossettini 5 – Regge finche può il muro su Lukaku.

Lucioni 5 – Lautaro gli sguscia via da tutte le parti.

Calderoni 5 – Ha di fronte un Candreva in giornata, che corre e lotta fino all’ultimo e difficile da contenere.

Petriccione 5,5 – Prova a mettere quantità a un centrocampo che soffre e aiuta il Lecce ad alzarsi quando può e quando riesce. Dal 61’ Mancosu sv.

Tachtsidis 5 – In cabina di Regia è offuscato da un Brozovic che ha il pallone incollato al piede.

Majer 5,5 – Regge finché può.

Falco 6 – L’unico che con la sua qualità riesce a mettere in difficoltà l’Inter.

Lapadula 5 – Si vede poco.

La Mantia 5 – Ci prova nel primo tempo ma non riesce a trovare il varco giusto. Dal 61’ Farias 4 – Espulso dopo un quarto d’ora per un’entrataccia su Barella.

All. Liverani 5,5 – E’ un Lecce che ci prova e a tratti si rende pericoloso, ma l’Inter è troppa roba questa sera.

Arbitro: La Penna 6,5 – Prestazione perfetta.

TABELLINO

INTER-LECCE 4-0

Inter (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Skriniar; Candreva, Vecino (66’ Barella), Brozovic, Sensi (73’ Gagliardini), Asamoah; Lukaku, Lautaro (78’ Politano. A disposizione: Padelli, Berni, Dimarco, Lazaro, Borja Valero, Dalbert, Esposito, Bastoni. Allenatore: Conte.

Lecce (4-3-3): Gabriel; Rispoli (72’ Benzar), Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione (61’ Mancosu), Tachtsidis, Majer; Falco, Lapadula, La Mantia (61’ Farias). A disposizione: Vigorito, Bleve, Riccardi, Vera, Haye, Shakhov, Dubickas, Tabanelli, Dell’Orco. Allenatore: Liverani.

Arbitro: La Penna (sez. di Roma)

Marcatori: 21’ Brozovic (I), 24’ Sensi (I), 60’ Lukaku (I), 84’ Candreva (I).

Ammoniti: 38’ Petriccione (L), 40’ Lautaro (I), 52’ Lapadula (L).

Espulsi: 76’ Farias (L) per entrata fallosa scomposta ai danni di un avversario.

Note: recupero 0’ e 0’. Spettatori 64.188.