Milan-Juventus, ESCLUSIVO Bergonzi: “Rigore e secondo giallo per Benatia!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:47

L’ex direttore di gara genovese intervistato, in esclusiva, da Calciomercato.it

MILAN-JUVENTUS RIGORE BENATIA HIGUAIN MAZZOLENI VAR BERGONZI ESCLUSIVO – Continua a far discutere l'episodio che ha portato all'assegnazione del rigore per il Milan dopo il fallo di mano del difensore della Juventus, Mehdi Benatia, nel big match di ieri. L'arbitro Mazzoleni, richiamato dagli addetti al Var, ha assegnato il penalty senza ammonire il centrale bianconero, già sanzionato in precedenza e, dunque, a rischio espulsione. Il parere dell'ex direttore di gara Mauro Bergonzi a riguardo è netto: “Calcio di rigore e ammonizione – le sue parole a Calciomercato.itManca il secondo giallo a Benatia. Solo perché si è in area di rigore e la palla è giocabile per Higuain, si deve fischiare la massima punizione e sanzionare il calciatore che ha commesso il fallo. Non è un errore incredibile, sia chiaro, lo sarebbe stato nel caso in cui non fosse stato assegnato il rigore da Mazzoleni. Il Var ha messo a posto le cose, per la perfezione avrebbe dovuto dare l'imput per il secondo giallo. Ma, ripeto, non è un errore incredibile, perché ci sono dei parametri, a termini di regolamento, che possono giustificare anche la non ammonizione di Benatia”. 

Milan-Juventus: Bergonzi sul protocollo Var, su Roma-Samp e Atalanta-Inter

Mentre nella scorsa stagione sembravano ormai svanite le polemiche, il nuovo protocollo Var introdotto quest'anno sembra creare qualche problema in più anche agli arbitri. E cliccando qui puoi rimanere aggiornato su tutte le ultime notizie relative a questo argomento. “Per me si parlava anche lo scorso anno di chiari ed evidenti errori, dei casi in cui il Var deve intervenire. Prendiamo come esempio Roma-Sampdoria. Irrati, in campo, e Rocchi, al Var, ieri erano in contraddizione. Il primo ha fischiato il rigore per il contatto Manolas-Ramirez, poi tolto dopo la visione del video. Ma non doveva essere dato in campo. Qui si parla di moviola, non di Var. E mi viene in mente Fiorentina-Roma della scorsa giornata, quando il Var non è intervenuto. C'è una discrasia che non è data dal cambio del protocollo, ma è una questione tutta arbitrale. Il fallo di mano di Colley, sempre in Roma-Sampdoria, era rigore. Quello assegnato in Atalanta-Inter agli uomini di Spalletti lascia qualche dubbio. Ma – conclude Bergonzi a Calciomercato.it – sono situazione che faranno sempre discutere. Fanno parte del calcio”.