Calciomercato Serie A, da Inzaghi a Longo: ripresa con rischio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:18

La prima pausa è filata via senza esoneri, ma le prossime gare potrebbero segnare un momento importante

CALCIOMERCATO SERIE A ESONERI / Prime tre giornate senza scossoni di panchina in Serie A: squadre in difficoltà ma nessun esonero anticipato, nonostante la pausa per le Nazionali, di solito periodo migliore per effettuare un cambio di guida tecnica. Questa volta i presidenti hanno mantenuto la calma e dato fiducia ai propri allenatori ma alla ripresa non sono pochi quelli che saranno chiamati al riscatto immediato. E' il caso di Filippo Inzaghi a Bologna: un solo punto, contro il Frosinone, per i rossoblù e due sconfitte che non fanno stare tranquilli dirigenti e tifosi. Contro l'Inter è arrivata una prestazione dignitosa ma per la salvezza servirà altro: l'ex Venezia ha chiesto tempo ma Saputo potrebbe non concedergliene tanto. Alla ripresa c'è il Genoa poi un duplice impegno proibitivo contro Roma e Juventus

Non sta messo meglio D'Anna del Chievo: il primo punto è stato conquistato in casa contro l'Empoli dopo la sconfitta con la Juventus e la disfatta di Firenze. Due ko dal sapore diverso ma per la classifica le cose non cambiano certo: ora c'è subito la Roma poi un trittico da non sbagliare contro Udinese, Genoa e Torino. Stessa situazione per il Frosinone di Longo: il punto casalingo contro il Bologna non fa vivere serenamente il tecnico che comunque vanta il 'credito' promozione: alla ripresa c'è la Sampdoria, poi Juventus e Roma, non certo impegni agevoli. Anche a Parma è arrivato soltanto un punto: i segnali, soprattutto nelle gare interne contro Udinese e Juventus, sono stati positivi ma D'Aversa dovrà fare i conti anche con un calendario non certo agevole. Inter e Napoli in trasferta, inframezzate dalla gara casalinga contro il Cagliari