Calciomercato Juventus, da Bonaventura a Cutrone: spesa in casa Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50

La dirigenza bianconera guarda con attenzione ai talenti del ‘Diavolo’

CALCIOMERCATO JUVENTUS MILAN / Una Juventus più italiana, sempre nel segno della continuità della gestione Allegri. Riparte dal tecnico toscano la rincorsa all'ottavo scudetto e al sogno Champions League della 'Vecchia Signora', pronta a ristrutturare la rosa per proseguire il ciclo vincente e tentare l'assalto all'agognato trofeo dalle 'grandi orecchie'. Il duo Marotta-Paratici, piazzato il colpo Emre Can a parametro zero, nei prossimi giorni potrebbe chiudere per Perin e Darmian, primi colpi azzurri – dopo i rientri dall'Atalanta di Caldara e Spinazzola – di un calciomercato estivo che vedrà la Juventus rimpolpare la colonia italiana nello spogliato della Continassa.

Calciomercato Juventus, pressing su Bonaventura e Romagnoli

Ma i campioni d'Italia potrebbero non fermarsi al genoano e all'ex Torino in uscita dal Manchester United. La delicata situazione finanziaria in cui versa il Milan tiene sull'attenti la dirigenza juventina, stuzzicata dai talenti made in Italy presenti nella formazione di Gattuso. Su tutti ovviamente Giacomo Bonaventura e Alessio Romagnoli, da tempi non sospetti nei radar dei bianconeri. Il centrocampista ex Atalanta è un pupillo di Allegri, mentre il giovane difensore (che piace anche alla Lazio) non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza nel 2020: qualora la Juventus decidesse di sferrare l'affondo, un'offerta tra i 50 e i 60 milioni di euro potrebbe far vacillare il 'Diavolo'.

Calciomercato Juventus, tentazione Cutrone

Bonaventura e Romagnoli i più gettonati, ma la 'Vecchia Signora' monitora costantemente anche gli altri prospetti di casa Milan. Locatelli già la scorsa estate era stato a più riprese accostato alla Juve, così come Calabria che con l'avvento di Gattuso si è guadagnato stabilmente i galloni da titolare. Difficile, infine, che Marotta non abbia acceso i fari anche su Patrick Cutrone dopo l'esplosione del 20enne bomber in prima squadra: giovane, talentuoso e affamato, proprio le caratteristiche che cerca la Juventus.