Serie A, Lazio-Inter è Immobile vs Icardi: re dei bomber in palio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:34

Oltre al posto in Champions ci si gioca il titolo di miglior marcatore del campionato

SERIE A LAZIO INTER IMMOBILE ICARDI / Un big match da leccarsi i baffi. La Serie A si chiude col botto. Oltre alle gare decisive per la salvezza e la corsa all'Europa League, il match clou della giornata è senz'altro quello di stasera all'Olimpico di Roma. Lazio e Inter si giocano il quarto posto, decisivo all'accesso in Champions League. Per i nerazzurri l'ultima partecipazione risale alla stagione 2011-2012, quando furono eliminati dall'Olympique Marsiglia negli ottavi di finale, mentre i biancocelesti sono assenti da dieci anni. Era il 2007-2008 quando i capitolini furono eliminati nella fase a gironi. Un traguardo quindi che manca da tempo, con le squadre che puntano su due uomini chiave per raggiungerlo: Mauro Icardi e Ciro Immobile. I due, oltre a giocarsi la qualificazione in Champions, duelleranno anche per il primato di capocannoniere in campionato. Immobile guida la classifica con 29 reti, mentre Icardi segue a 28 gol.

Ciro contro Mauro: numeri a confronto

Un gol ogni 90 minuti. E' la straordinaria media-gol di Ciro Immobile nel campionato italiano. L'attaccante campano, che insieme ad Aduriz ha vinto anche la classifica dei bomber in Europa League (8 reti), ha vissuto probabilmente la miglior stagione della carriera, condita anche da dieci assist. Segno di una grande capacità di essere decisivo anche per i compagni. Per Icardi l'assist in stagione è soltanto uno e la media-gol è leggermente inferiore a quella di Immobile. Un gol ogni 103 minuti. Rapace d'area di rigore, l'argentino ha superato in questa stagione quota 100 gol con la maglia dell'Inter: ora è a 106 reti in 181 gare. Curiosità: entrambi hanno realizzato un poker ed una tripletta. Immobile ha rifilato quattro gol alla Spal, mentre Icardi alla sua ex Sampdoria. Entrambi invece hanno siglato l'hattrick al Milan nella sfida d'andata disputata contro i rossoneri, mentre Napoli e Torino sono le uniche due squadre a non aver subito gol da tutti e due. Sia l'argentino che l'italiano sono il sogno di molte big estere per il prossimo calciomercato, ma sarà difficile acquistarli a meno di proposte milionarie.