Serie A, Juventus-Verona 2-1: Rugani e Pjanic regalano l’ultimo sorriso a Buffon

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:53

I bianconeri chiudono con l’ennesimo successo nel giorno dell’addio di Buffon, Cerci per la bandiera veronese (ma con Pinsoglio in porta)

SERIE A JUVENTUS VERONA 2-1 RUGANI PJANIC / Nel giorno dell'addio di Buffon, la Juventus si regala gli ultimi tre punti del campionato regolando per 2-1 il Verona. La prima fiammata, a sorpresa, è proprio degli ospiti, con Fares che chiama Buffon a un grande intervento. Ritmi bassi, ci provano Douglas Costa e Mandzukic ma Nicolas è attento. A inizio ripresa però, in tre minuti tra il 49' e il 52', Rugani (su tiro respinto di Douglas Costa) e Pjanic su punizione, la Juve piazza l'uno-due. Partita che da lì in poi ha poco da dire, con lo Stadium tutto unito nel saluto commosso a Buffon, che lascia il campo dopo venti minuti nel secondo tempo. Pinsoglio incassa, incolpevolmente, il gol di Cerci (76'), poi Lichtsteiner va a calciare un rigore concesso per fallo di mano di Bearzotti ma se lo fa parare da Nicolas (84'). Juve che chiude a 95 punti, saluta la A con un altro ko il Verona di Pecchia.