PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-BOLOGNA: Jack abbatte il muro rossoblù

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:49

Verdi inventa ma non basta. Il muro di Donadoni regge finchè può. Bonaventura ok da mezz’ala

SOTTOTITOLO PAGELLE E TABELLINO DI MILAN BOLOGNA / Il Milan pesca il Jack e strappa una vittoria sofferta, ma tutto sommato meritata, a San Siro. Un successo che in casa, in campionato, mancava da due mesi e mezzo. Donadoni si difende e punge, ma non evita il primo successo a Gattuso sulla panchina rossonera.

MILAN

Donnarumma 6 – Rischia la frittata con la complicità di Bonucci ma rimedia. Per sorprenderlo Verdi prova da corner ma si fa trovare pronto, poi il 9 pesca l'incrocio e nulla può. Scalda le manone su Taider e viene graziato dalla traversa.

Abate 5 – Le occasioni migliori del Bologna nascono tutte dalla sua parte. Soffre le scorribande di Verdi prima e Palacio poi. In fase offensiva le qualità di Suso aiutano eccome. La sua partita dura un'ora scarsa. Dal 59' Cutrone 6 – Il suo impegno strappa ad ogni giocata l'applauso di San Siro.

Musacchio 5,5 – Qualche indecisione e la responsabilità del gol di Verdi: non fa fallo in zona calda ma spiana la strada alla giocata di Destro che apparecchia per Verdi.

Bonucci 6 – Gioca con tranquillità, ma la difesa balla un po'. Nella prima frazione cerca il gol con un colpo di testa e non va lontano dal bersaglio.

R. Rodriguez 5,5 – Ordinaria amministrazione senza troppe sbavature. Prova anche l'accelerata in avanti sbagliando la scelta della giocata negli ultimi 20 metri. Quella decisiva.

Kessié 5,5 – Corsa tanta. Ma a sprazzi. Partenza sprint, poi sparisce, e ancora spara a salve da ogni posizione senza creare patemi a Mirante.

Montolivo 7 – Alterna buone giocate a qualche pallone di troppo perso in mezzo al campo. Il salvataggio da centrale puro su Destro vale un gol. Ma non solo. Per la difesa è una diga indispensabile.

Bonaventura 7,5 – Aiuta dietro, s'inserisce in avanti e gestisce al centro. Trova il gol con un colpo da biliardo complice una deviazione. Certamente il ruolo di mezz'ala sinistra è quello che più gli si addice. Un'incornata, non la sua specialità, scaccia la paura dalla testa di Gattuso. E non solo.

Suso 6,5 – Lungo linea sulla destra ha la possibilità di fare il giocoliere col pallone. Inventa, salta l'uomo, si accentra e tira: le sue doti, quando offuscate, mancano come l'aria a questo Milan.

Borini 6 – Davanti si vede poco, se non per un taglio centrale dal quale nasce una conclusione centrale. Poi cambia completamente sponda andando a giocare dietro a destra. Suo il cross che porta al gol decisivo e agli applausi di San Siro. Dall'82' Calabria sv.

Kalinic 6 – Ancora poco concreto in fase realizzativa, ma per la squadra smista diversi palloni. Si dà da fare. Il tocco chirurgico per l'arrivo di Bonaventura è decisivo ai fini del gol rossonero. Dal 68' André Silva 5 – Si vede poco. O nulla.

All. Gattuso 6,5 – Tattica da limare, modulo e uomini da collaudare. Meglio il Milan dal punto di vista caratteriale, seppur a fasi alterne.

BOLOGNA

Mirante 6 – Dove doveva arrivare è arrivato. Può nulla sui gol.

Torosidis 5,5 – Spinge poco e si perde Bonaventura sul gol di testa. Fino a lì la prova poteva essere sufficiente.

Gonzalez 5,5 – Tiene botta lì dietro agli attacchi milanisti. Sua la deviazione che spiazza quel tanto che basta Mirante.

Helander 6 – Finchè il muro regge lui contribuisce a tenerlo in piedi.

Masina 6 – Serve un cross al bacio per Taider che scalda i guantoni a Donnarumma. Poco dopo una conclusione strozzata centra la traversa. Dietro fa il suo.

Nagy 5,5 – A centrocampo si vede poco, nè in fase di copertura che in ripartenza. Per quest Donadoni decide di sostituirlo dopo poco più di un'ora di match con più sostanza. Dal 64' Taider 5,5 – Da segnalare, rispetto al compagno, un colpo di testa pericoloso.

Pulgar 6,5 – Recupera una quantità infinita di palloni all'interno della sua metà campo.

Donsah 6 – Prezioso nella muraglia costruita da Donadoni per fermare le offensive rossonere.

Verdi 7 – E' certamente il più pericoloso dei suoi. Da sinistra al centro fa quello che vuole. Il gol è un colpo da biliardo che toglie la ragnatela dall'incrocio.

Palacio 6 – Scambia spesso posizione con Verdi e da ogni parte del campo tenta la giocata pericolosa. Il suo apporto nel reparto avanzato bolognese si sente. Esce che non ne ha più. Dal 72' Okwonkwo 5 – Borini prima e Calabria poi non sono due clienti particolarmente scomodi. Eppure lui, fresco, non incide.

Destro 6,5 – Tra lui e Donnarumma, e molto probabilmente il gol, c'è un grande intervento di Montolivo. Si inserisce bene ma prova anche ad allargarsi: da una giocata da vero “10” nasce l'assist per il gol rossoblù.

All. Donadoni 6 – Il suo Bologna non sfigura e dimostra di poter far male al Milan a San Siro. Nel secondo tempo, fino allo svantaggio, gioca per il pari.

Arbitro: Guida 6 – Amministra senza polemiche e cartellini.

TABELLINO

MILAN-BOLOGNA 2-1

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate (Dal 59' Cutrone), Musacchio, Bonucci, Rodríguez; Kessie, Montolivo, Bonaventura; Suso, Kalinic (Dal 68' André Silva) , Borini (Dall'82' Calabria). A disposizione: A. Donnarumma, Guarnone, Paletta, Zapata, Antonelli, Gómez, Locatelli, Zanellato, Gabbia. Allenatore: Gattuso.

Bologna (4-3-3): Mirante; Torosidis, González, Helander, Masina (Dall'83' Petkovic); Nagy (Dal 64' Taider), Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Palacio (Dal 72' Okwonkwo). A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Krafth, De Maio, Crisetig, Mbaye, Maietta, Falletti, Krejci. Allenatore: Donadoni.

Arbitro: Guida (sezione di Torre Annunziata)

Marcatori: 10' Bonaventura (M), 23' Verdi (B), 76' Bonaventura (M)

Ammoniti: –

Espulsi: –