Calciomercato Juventus, scatto Szczesny? La verità dell’agente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:30

Il procuratore del portiere polacco ha commentato le ultime voci che riguardano il suo assistito

CALCIOMERCATO JUVENTUS SZCZESNY / La Juventus brucia la concorrenza per Wojciech Szczesny? Le ultime di calciomercato sembravano indirizzarsi verso questa direzione: accordo col portiere polacco per un quadriennale da 4 milioni di euro all'anno e 16 milioni sul piatto da versare nella casse dell'Arsenal, club dove il giocatore farà rientro dopo il prestito biennale alla Roma. Una mossa che sembrava aver messo fuorigioco il Napoli, che in Szczesny ha individuato l'alternativa più valida per l'eventuale sostituzione di Reina

Calciomercato Juventus, la verità dell'agente sul futuro di Szczesny

Lo scatto del calciomercato Juventus sembrava dovesse spingere i partenopei a cambiare obiettivo per la propria porta. Ma a raffreddare gli entusiasmi ci ha pensato uno dei componenti dell'entourage di Szczesny, David Menasseh. Contattato dal portale polacco 'przegladsportowy.pl', l'agente ha specificato come il giocatore voglia prima parlare con Arsene Wenger – confermato per altri due anni sulla panchina dei 'Gunners' – per poi decidere il suo futuro. Menasseh ha poi sottolineato che al momento tutto è aperto, che è ancora presto per parlare di trattative chiuse e che bisogna attendere i prossimi sviluppi, tra cui comprendere quali siano le reali intenzioni del club londinese. Infine, passaggio piuttosto importante, che Szczesny ha intenzione di giocare titolare nella sua prossima squadra.

Un desiderio che lo stesso estremo difensore non ha mai tenuto nascosto: “Ho 27 anni, posso e voglio ancora crescere. ho sempre desiderato essere il migliore e ora il traguardo è vicino. Noi calciatori non firmiamo contratti di 10 anni. Un giorno piaci al tuo club, magari il giorno dopo ti fanno fuori. Prendete Hart: per me era il portiere più forte della Premier, è arrivato un nuovo manager e dopo due settimane si è trasferito al Torino. Questa è la vita dei calciatori. E' stato difficile: è passato da una squadra che lottava per vincere ogni titolo ad una di metà classifica. Quest'estate sarà tempo di decisioni: prima dell'Arsenal, poi mie. Ora penso al finale di stagione, poi inizierò a ragionare sul da farsi: vedremo con il tempo”, ha spiegato non molto tempo fa.