Calciomercato Roma, Spalletti: “Totti smette. Io? E’ giusto che…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03

Il tecnico giallorosso sul suo futuro: “A breve incontro con la società”

CALCIOMERCATO ROMA SPALLETTI TOTTI / Quello di oggi è stato il Totti day. Lo storico capitano della Roma ha giocato la sua ultima partita con la maglia giallorossa. Una partita importante, che ha portato i capitolini al secondo posto aritmetico che vale la Champions diretta. Con ogni probabilità è stata anche l'ultima gara di Luciano Spalletti, che dovrebbe accasarsi all'Inter. “Quando alleni una squadra come la Roma devi pensare all'obiettivo della vittoria sempre e a volte il secondo posto, da parte di qualcuno, non è accettabile, ma questo secondo posto è un grande traguardo – ha detto il tecnico toscano a 'Premium Sport' – Questo traguardo ce lo siamo dovuti andare a prendere e, oggi in particolare, la squadra ha meriti infiniti per come si è sviluppata la partita. Dobbiamo fare i complimenti al Genoa, perché ha giocato una grande partita, e ai nostri giocatori che hanno portato a casa un risultato eccezionale. Il saluto a Totti? Una cosa incredibile: stavano piangendo tutti, era impossibile non venire trasportato da e in questa emozione generale. Se Francesco decidesse di smettere, come penso abbia deciso di fare, sarebbe una perdita da colmare: ottavo re di Roma è poco, è più un imperatore. Il mio futuro? Faremo con la società un meeting di chiusura e dopo che ci saremo parlati chiarirò la mia posizione. Lo faremo il prima possibile, perché è giusto che si sappia. Rimpianti in questo anno e mezzo sulla panchina della Roma? Sono sempre stato abbastanza coerente: ritengo di avere allenato una squadra forte, che a volte ha avuto momenti di difficoltà, ma abbiamo sempre spinto sull’acceleratore. Abbiamo lavorato in maniera seria, dimostrando sempre il nostro valore”.

In mix zone Spalletti ha poi ribadito ai cronisti presenti, tra cui gli inviati di Calciomercato.it: “Quali sono i motivi che mi spingono nel caso ad andare via? Ho detto delle cose in passato e voglio essere coerente. Però, come ribadito, mi prenderò caffè con Pallotta e poi ci rivedremo”.