Milan, Montolivo: “Spero di restare per arrivare più in alto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56

Il capitano rossonero si racconta in una lunga intervista

MILAN MONTOLIVO / Dagli inizi, i suoi primi calci al pallone, ai progetti per il futuro. Il capitano del Milan, Riccardo Montolivo, si racconta in una lunga intervista al 'Corriere dello Sport' di cui vi riportiamo alcuni estratti: “A chi mi sono ispirato? Ho sempre ammirato tantissimo Steven Gerrard per la sua completezza. Poi ho avuto la fortuna di giocare insieme, in Nazionale, a De Rossi e Pirlo, due registi davvero fantastici. Gli allenatori più importanti per me sono stati Prandelli e Mihajlovic, ma sono molto legato anche ad Allegri. Il Milan cinese? Difficile da dire perché abbiamo i nuovi proprietari solo da un mese. Probabilmente ci saranno tanti cambiamenti nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Del Milan di Berlusconi ho vissuto solo la coda. Sono arrivato sicuramente in un momento difficile, ma devo dire che l'aria che si respira qui è quella di una famiglia. Spero di far parte del Milan del futuro per poter competere, per poter essere nelle posizioni più alte. Però sono abbastanza fatalista, io ho sempre dato il massimo, ho sempre cercato di tirare fuori il meglio da me e se è andata così, vuol dire che probabilmente doveva andare così”.