Calciomercato Napoli, De Laurentiis-Sarri incontro per il contratto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:02

Il tecnico può liberarsi con una clausola nel 2018, ma il presidente non ci sta

CALCIOMERCATO NAPOLI DE LAURENTIIS SARRI / Un po’ di timore per Aurelio De Laurentiis adesso c’è. Il presidente azzurro già pensa al calciomercato estivo del 2018 e ad una clausola che non gli permette sogni tranquilli. Sul contratto del suo allenatore Maurizio Sarri, infatti, c’è scritto 2020, ma dalla prossima primavera il tecnico potrebbe essere libero di accordarsi con altre squadre ed andare via.  Come? Con una clausola presente nel contratto dell’allenatore e che prevede la possibilità di cambiare panchina in corso in cambio di 8 milioni di euro, una cifra che sembra alta, trattandosi di allenatori e non di calciatori, ma che in realtà non spaventa più di tanto chi nell’ultimo biennio ha messo gli occhi sull’allenatore toscano. Le richieste, infatti, ci sono tutte: aveva pensato a lui l’Inter, lo aveva fatto la Roma e prima ancora la Fiorentina. Persino la Juventus, nei giorni in cui il futuro di Allegri sembrava lontano da Torino, è stata sfiorata dall’idea. Sarei, però, almeno un’altra stagione resterà in azzurro: troppo lavoro è stato fatto in questi due anni per andare via ora.

Calciomercato Napoli al centro delle idee di De Laurentiis. Anche Sarri potrebbe andare via nel 2018

Tra un anno, però, tutto potrebbe cambiare, con il calciomercato Napoli pronto eventualmente a salutare anche i migliori. Se per quest’estate, infatti, nessuno dei campionissimi azzurri sembra poter andare via (dopo i rinnovi di Insigne e Mertens, quello probabile di Ghoulam), tra un campionato tutto potrebbe cambiare, così come la situazione legata all’ex allenatore dell’Empoli. De Laurentiis sa che la sua situazione contrattuale potrebbe diventare pericolosa: non solo dal punto di vista sostanziale, con la possibilità effettiva di perdere l'allenatore senza potersi opporre, ma anche e soprattutto da un punto di vista formale. In un campionato importante come potrebbe essere il prossimo, infatti, col Napoli che proverà quantomeno a stare al livello della Juventus oggi campione almeno fino alla fine del campionato, quella del contratto di Sarri potrebbe essere una distrazione per tutto l'ambiente. Proprio per questo il numero uno azzurro vuole incontrare il tecnico appena dopo la fine del campionato: un giorno di riposo lunedì, poi summit a Roma, negli uffici Filmauro, dove insieme a Sarri dovrebbe esserci anche Giuntoli (ed eventualmente Chiavelli, l'uomo dei contratti napoletani), vero e proprio mediatore tra i due. Si parlerà di mercato, del futuro, della prossima stagione, ma soprattutto di quella clausola che tanto preoccupa De Laurentiis. Il presidente vorrebbe eliminarla, l'allenatore non sembra propenso: si incontrerà una terza via? Un aumento d'ingaggio, dopo quanto visto quest'anno, per il toscano potrebbe essere una buona soluzione.

Gennaro Arpaia