PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-EMPOLI: Kessiè devastante, Cosic spaesato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:51

Kessiè si rivela devastante al suo ingresso, Cosic annichilito dal Papu Gomez

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-EMPOLI PROMOSSI E BOCCIATI – L’Atalanta vince all’ultimo secondo grazie ai cambi. Kessiè prima sbaglia sul gol di Mchedlidze, ma poi pareggia i conti con un gran destro e alimenta l’azione che porta al gol vittoria di D’Alessandro. Toscani troppo timidi, e Cosic lascia fare a Gomez quello che vuole.

 

ATALANTA

Sportiello 5,5 – Viene infilato da Mchedlidze senza colpe. Nel primo tempo sbaglia un disimpegno coi piedi, forse dovuto ad un po’ di ruggine da panchina.

Masiello 6 – Vero è che la colpa principale sul gol empolese appartiene al pigro Kessiè, tuttavia lui appare comunque in leggero ritardo in marcatura. Comunque sempre bene in fase d’impostazione.

Toloi 6,5 – E’ quello che spinge di più palla al piede dei tre centrali atalantini. Non commette errori in fase di marcatura.

Zukanovic 6 – Sempre vigile, non bada a fronzoli quando si tratta di evitare pericoli spazzando via.

Conti 5,5 – Nel primo tempo spinge sulla fascia di competenza, tuttavia senza mettere troppi palloni pericolosi in mezzo. Nel secondo tempo cala e Gasperini lo sostituisce per recuperare lo svantaggio. Dal 57’ D’Alessandro 6,5 –Entra in campo per dare più spinta sull’out di destra, ma i cross sono troppo morbidi e l’Atalanta continua ad essere più pericolosa dal lato di Gomez. Al 94’ però trova il gol del definitivo 2-1 da vero rapinatore d’area.

Gagliardini 6 – Non una bella partita, specialmente nel primo tempo dove sbaglia qualcosa di troppo. Il giovane talento nerazzurro potrebbe dare molto di più. Sfiora il 2-1 nei minuti finali però, proponendosi spesso in area.

Freuler 6 – Fa il compitino senza esagerare con le incursioni senza palla. Contribuisce a controllare le azioni offensive degli ospiti.

Spinazzola 6 – Effettua un tiro al 20’ che finisce di poco alto sulla traversa. Si registra qualche buona sortita offensiva tuttavia senza pungere troppo.

Kurtic 5 – Perde troppi palloni sulla trequarti, venendo anche ammonito. Non riesce a fornire un supporto adeguato a Gomez e Petagna. Dal 46’ Kessiè 7,5 – Dopo qualche minuto dal suo ingresso impegna subito Skorupski con un rasoterra insidioso, ma si rivela pigro quando non copre su Mchedlidze in occasione del gol. Rimedia con un gran destro angolato, imprendibile per Skorupski e poi sale in cattedra, sino alla prepotente azione che porta al definitivo 2-1 di D’Alessandro in mischia.

Petagna 6,5 – Fisicamente vince sempre il duello coi centrali toscani ma, nonostante i buoni disimpegni, non riesce ad avere la zampata vincente. Mette in difficoltà Skorupski poco prima di uscire con una gran botta ravvicinata. Dal 72’ Pesic 5,5 – Non troppo brillante in mezzo all’area di rigore empolese, spesso viene anticipato dai centrali avversari.

Gomez 7 – Nell’uno contro uno vince sempre lui, ed ogni pallone messo in mezzo fa sussultare l’Atleti Azzurri d’Italia. I compagni però non sempre sono pronti a ricevere i suoi suggerimenti, tranne Kessiè che pareggia i conti proprio dopo una sua giocata. Fa quello che vuole dal suo lato.

All. Gasperini 7 – Quello che manca oggi è spesso la zampata vincente dentro l’area. I suoi cambi però funzionano. L’Atalanta comunque gioca bene, anche se il fulcro delle azioni offensive è sempre il Papu Gomez.

 

EMPOLI

Skorupski 6,5 – Regala un brivido quando non trattiene la conclusione di Gomez, avvinghiandolo in un secondo momento. Agguanta un rasoterra insidioso di Kessiè e si supera su una botta di Petagna defilata ma ravvicinata. Nulla da fare sul destro angolato di Kessiè.

Cosic 4,5 – Va in bambola quando lo punta Gomez, lui che velocissimo proprio non è. Il numero 10 bergamasco fa quello che vuole dalle sue parti.

Bellusci 6 – Buona la sua gara, da vero guerriero gioca con una vistosa fasciatura in testa per via di uno scontro di gioco. Chiude spesso prima che gli avversari possano diventare pericolosi in area.

Costa s.v. – Sfortunato, esce dopo appena un quarto d’ora accusando un acciacco fisico. Dal 16’ Veseli 5,5 – Inizia a freddo, con qualche difficoltà quando viene puntato da Petagna. Meglio alla lunga, ma non benissimo.

Dimarco 5,5 – Rinuncia completamente alle avanzate sulla fascia sinistra, preoccupato com’è di difendere. anche se è bravo a calciare la punizione che porta alla rete di Mchedlidze.

Buchel 5,5 – Fungere da schermo davanti la difesa con Petagna centravanti e i due atalantini a supporto non è facile. Lui si schiaccia molto aiutando Dioussè ma rinunciando ad orchestrare il gioco.

Diousse 6 – Va bene quando si tratta di chiudere gli spazi, anche se qualche errore c’è.

Tello 5 – Anche lui intimorito dalle discese, spesso si ferma sulla linea di centrocampo senza osare. Martusciello lo rimprovera infatti.

Croce 5 – Torna a giocare nel ruolo di trequartista ma con scarsi risultati. Cerca spesso il tocco di prima per giocare in velocità, che tuttavia si rivela in molte occasioni infruttuoso. I centrocampisti comunque lo tagliano fuori dal gioco troppe volte coi lanci lunghi.

Mchedlidze 6,5 – Segna un gran gol sugli sviluppi di un calcio piazzato, da vero attaccante d’area. Prova sempre a far salire la squadra facendo leva sul fisico. Dal 73’ Gilardino 5,5 – Non contribuisce a dare respiro alla squadra, anche perché l’Empoli dopo il pari si accontenta di difendere.

Marilungo 6 – Qualche buona giocata in collaborazione con Mchedlidze ma poco altro. Sicuramente troppo poco per mettere in difficoltà la difesa avversaria. Dal 68’ Pucciarelli 5 – Entra per dare vivacità e velocità, ma rimane rintanato nella propria metà campo.

All. Martusciello 5 – Un gol trovato su calcio piazzato e nient’altro. Baricentro troppo basso, a testimonianza della paura di giocarsela. Cosi diventa difficile salvarsi, al netto delle assenze.

 

Arbitro: Fabbri 6 – Il giallo a Marilungo non c’è: l’attaccante in tackle prende il pallone. Proteste per l’intervento di Skorupski su Petagna al 24’: i bergamaschi vorrebbero il rigore, i toscani il giallo per simulazione. Lui lascia correre ed in effetti il rigore sembra non esserci. Corretto il giallo a Gomez per simulazione in area empolese.

 

TABELLINO

Atalanta-Empoli 2-1

Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Masiello, Toloi, Zukanovic; Conti (dal 57’ D’Alessandro), Gagliardini, Freuler, Spinazzola; Kurtic (dal 46’ Kessiè); Petagna (dal 72’ Pesic), Gomez. A disp.: Migliaccio, Grassi, Dramè, Cabezas, Bassi, Mazzini, Caldara, Raimondi, Konko. All. Gasperini.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Cosic, Bellusci, Costa (dal 16’ Veseli), Dimarco; Buchel, Diousse, Tello; Croce; Mchedlidze (dal 73’ Gilardino), Marilungo (dal 68’ Pucciarelli). A disp.: Carradori, Pereira, Seminara, Pelagotti, Mauri, Maccarone, Maiello, Giampa, Pugliesi. All. Martusciello.

Marcatori: 51’ Mchedlidze (E), 74’ Kessiè (A), 94’ D’Alessandro (A)

Arbitro: Michael Fabbri (Sez. di Ravenna)

Ammoniti: 16’ Buchel (E), 22’ Marilungo (E), 38’ Kurtic (A), 52’ Gomez (A), 82’ Dioussè (E), 90’ Skoruspski (E), 94’ D’Alessandro (E)

Espulsi: