San Siro insorge, triplo addio all’Inter: Zhang incassa 51 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:53

L’Inter dice praticamente addio ai sogni scudetto dopo il flop contro l’Empoli. Tante delusioni nell’undici di Inzaghi: in estate possono lasciare Milano

Disastro Inter a San Siro: tonfo con l’Empoli nel monday night di campionato, con i nerazzurri che sprofondano a -13 dalla vetta della classifica.

Calciomercato Inter, futuro in bilico per Lukaku
Romelu Lukaku – Calciomercato.it

Addio ai sogni scudetto per la formazione di Simone Inzaghi, già alla sesta sconfitta al giro di boa della Serie A. Anche lo stesso allenatore piacentino si è tirato fuori dalla corsa al titolo, con il Napoli capolista lontanissimo e al momento inattaccabile. Adesso l’Inter dovrà difendere il piazzamento in Champions League e in Europa cercare di superare l’ostacolo Porto per entrare fra le prime otto del palcoscenico continentale. Senza dimenticare la Coppa Italia, con Skrinair e compagni attesi dal quarto di finale con l’Atalanta. Proprio lo slovacco continua a tenere banco ad Appiano Gentile e le parole del suo agente lo allontanano quasi definitivamente da Milano. Il difensore è destinato a lasciare l’Inter a parametro zero a fine stagione, ma una porticina resta aperta anche per un’immediata partenza già in questa finestra di gennaio visto il pressing concreto del Paris Saint-Germain. Intanto Skirniar deve cancellare in fretta il rosso rimediato contro l’Empoli che ha compromesso lunedì sera la partita dei nerazzurri.

Calciomercato Inter: Lukaku, Correa e Bellanova flop, futuro in bilico

Ma non c’è solo Skrinair a tenere sulle spine Inzaghi e l’Inter. Nella notte di San Siro in tanti hanno deluso e continuano nel loro momento negativo.

Inter, Correa verso la cessione
Joaquin Correa – Calciomercato.it

Su tutti Joaquin Correa, preferito a Dzeko dal primo minuto in coppia con il connazionale Lautaro Martinez. Il ‘Tucu’ è stato praticamente un fantasma e non ha inciso come Inzaghi e i tifosi interisti (che più volte hanno rumoreggiato) si aspettavano. Ennesima bocciatura per l’ex Lazio che di questo passo sarà uno dei primi sacrificati sul mercato la prossima estate. Correa sarà a bilancio a 18 milioni di euro e Marotta per offerte superiori ai 20 milioni è pronto a cedere l’attaccante a luglio. Come l’argentino, anche Romelu Lukaku non ha inciso nel match perso contro l’Empoli. Il bomber belga è entrato con Dzeko dopo lo svantaggio, ma non è mai riuscito a mettere in difficoltà la difesa ospita nonostante i cori d’incoraggiamento del pubblico. L’ex Manchester United è lontano parente del centravanti ammirato due anni fa sotto la gestione Conte e la sua permanenza a Milano resta in bilico in vista della prossima stagione. Lukaku percepisce un ingaggio al lordo di 11 milioni di euro e l’Inter l’ultima estate ha versato circa 13 milioni nelle casse del Chelsea per il prestito.

Pubblico che invece non ha risparmiato Bellanova, beccato a più riprese dalle tribune del ‘Meazza’ e protagonista in negativo di una prestazione ben al di sotto la sufficienza. L’Inter lo ha prelevato in prestito oneroso (3 milioni) con diritto di riscatto fissato a 7 milioni di euro, ma a questo punto la dirigenza di Viale della Liberazione rifletterà attentamente nei prossimi mesi se rilevare o meno a titolo definitivo dal Cagliari il cartellino del laterale destro. Se l’Inter dovesse privarsi di Correa, Lukaku e Bellanova in estate, nelle casse di Zhang entrerebbe un tesoretto da 51 milioni di euro visto anche l’oneroso ingaggio del centravanti belga. A giugno potrebbe essere rivoluzione all’Inter, considerando anche i tanti giocatori in scadenza di contratto e che non hanno ancora firmato l’accordo per il rinnovo.