Champions+League%3A+da+Kim+a+Ceballos%2C+scout+Juve+e+Inter+in+azione
calciomercatoit
/2024/04/09/champions-league-da-kim-a-ceballos-scout-juve-e-inter-in-azione/amp/
Mercato

Champions League: da Kim a Ceballos, scout Juve e Inter in azione

Contiene link di affiliazione.

Stasera l’andata dei quarti: si sfidano le grandi favorite, Real Madrid e Manchester City. A Londra, invece, l’Arsenal di Arteta affronterà il Bayern di Tuchel 

Sarà una grande notte Champions. Una parata di stelle, tra Arsenal-Bayern Monaco e, soprattutto, Real Madrid-Manchester City. Al ‘Bernabeu’ si sfideranno le favorite della competizione, una vera e propria finale anticipata anche se il confronto sarà sui 180′, al netto di possibili supplementari e rigori.

Kim e Ceballos (Ansa) – calciomercato.it

All’Emirates, invece, in campo i padroni di casa guidati da Arteta, in lotta per la Premier, e l’undici di Tuchel a cui è rimasta solo la coppa dalle grandi orecchie per salvare la stagione. Il tecnico tedesco potrebbe essere silurato prima di giugno, quando ci sarà in ogni caso il divorzio come comunicato diverse settimane fa dai bavaresi, qualora non riuscisse a staccare il pass per le semifinali.

La Champions rappresenta pure una sorta di vetrina di calciomercato. Lavoro per gli scout, compresi quelli delle big nostrane: dall’Inter alla Juventus passando per il Milan. Quelli bianconeri potrebbero con particolare attenzione il Bayern, in particolare Goretzka. Secondo fonti tedesche, a fine stagione la mezz’ala di Bochum potrebbe dire addio alla Baviera. È nei radar juventini, con Giuntoli che potrebbe muoversi in maniera concreta qualora i teutonici dovessero aprire a un’operazione a condizioni economiche molto vantaggiose.

In casa Bayern c’è poi Kim, pagato 50 milioni in estate e che stuzzica non poco l’Inter. L’ex Napoli dovrebbe partire di nuovo dalla panchina. E il Milan? In Spagna parlano di nuovo interesse per Ceballos, ai margini del Real di Ancelotti. Pure stasera, non a caso, il centrocampista spagnolo partirà tra le riserve. Valutazione sugli 8-10 milioni.

Voglia di Champions League? Sapevi che puoi vederla su Prime Video con il periodo di prova di Amazon Prime? Usufruisci subito dei 30 giorni di prova gratuita cliccando qui. Oltre alla Champions anche tantissimi film, serie TV, cartoni animati e molto altro ancora.

Inter-Kim: valutazioni dopo l’addio di Tuchel

Sfatiamo il falso mito di Kim Min-Jae che è andato in Bundesliga per fare la panchina al Bayern Monaco. Non è assolutamente vero che il sudcoreano non stia giocando o che Tuchel non l’abbia in considerazione. Sin dall’inizio dell’anno è stato titolare indiscusso, assieme ad Upamecano. Poi a causa degli impegni in Coppa d’Asia, ha lasciato il posto e una volta rientrato è ritornato a giocare dal primo minuto, accusando evidentemente il momento non brillante della squadra e anche uno stato di forma non eccezionale.

Kim in azione (LaPresse) – calciomercato.it

L’ex centrale del Napoli è stato panchinato di recente per tre gare consecutive, salvo riconquistare il posto da titolare nella sconfitta per 3-2 contro l’Heidenheim. Di certo Kim non è soddisfatto del suo anno in Baviera e dell’andamento collettivo. Tuchel di recente ha spiegato alcune scelte tattiche, affermando che la coppia De Ligt-Dier stesse funzionando meglio di quella precedente formata da Upamecano e Kim. In realtà, il Bayern ha perso ormai la scia e si gioca l’intera stagione in Champions League. Tra qualche mese Tuchel saluterà e il centrale coreano farà tutte le valutazioni in merito al proprio futuro.

Ceballos è da Milan

Classe 1996, Dani Ceballos esplode ancora minorenne nel Real Betis. Nasce come ala sinistra, ma con il passare delle stagioni si accentra: diventa trequartista, fino ad arretrare la sua posizione da centrocampista centrale.

Ceballos in azione (LaPresse) – calciomercato.it

Ha vinto di tutto grazie alle esperienze trascorse al Real Madrid e all’Arsenal. Ritornato alla base dopo due anni di prestito a Londra, Dani ha avuto qualche problema fisico di troppo che gli ha impedito di giocare. Nella passata stagione, invece, è stato protagonista assoluto della rosa di Ancelotti, ma quest’anno è stato oscurato nuovamente dall’ampia concorrenza a centrocampo. Solo 505 minuti in 21 presenze, la gran parte tutte da subentrato.

Tecnicamente valido, bravo nel controllo orientato e dotato di ottima visione di gioco. Veloce, agile nello stretto e abile nel saltare la pressione avversario con una giocata. In passato è stato paragonato anche a Iniesta. Forse un paragone eccessivo per quanto si è visto negli ultimi anni, ma ha ancora molto da dare in campionati competitivi.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un guadagno sugli acquisti idonei. I prezzi potrebbero variare dopo la messa online.

Leonardo Zullo and Raffaele Amato

Recent Posts

Entusiasta della Serie A: tra Juventus e Milan spunta Conte

Il calciatore è entusiasta di approdare in Serie A: Juventus e Milan alla finestra, ma…

11 minuti ago

Accordo trovato: 40 milioni e va alla Juve

Con la stagione ormai al tramonto la Juventus pensa giustamente già al futuro. Sulla fascia…

58 minuti ago

Udinese, Cannavaro: “Non dovevo dimostrare niente. Coi difensori vinci i campionati”

Sembrava una serata da chiudere con un incubo, alla fine per Fabio Cannavaro a Frosinone…

7 ore ago

Gasperini, rinnovo da top: l’Atalanta lo blinda così

Ecco quanto guadagnerà il tecnico dell'Atalanta con il possibile rinnovo. Sarà tra i tecnici più…

7 ore ago

Inzaghi incontra Oaktree e annuncia: “Cosa succede con Lautaro”

Le parole del tecnico dell'Inter dopo l'ultima partita ufficiale di questa stagione Si è chiuso…

8 ore ago

Frosinone, Stirpe ‘rimanda’ Di Francesco: la risposta sul futuro del mister

Una delusione enorme, forse la più grande da presidente del Frosinone, per Maurizio Stirpe che…

8 ore ago