Italia-Spagna%2C+Chiesa+e+Yamal%3A+Cerci+dice+tutto
calciomercatoit
/2024/06/21/italia-spagna-chiesa-e-yamal-cerci-dice-tutto/amp/
Notizie

Italia-Spagna, Chiesa e Yamal: Cerci dice tutto

Alessio Cerci è intervenuto a TvPlay commentando alla sconfitta dell’Italia contro la Spagna e non solo: tutte le parole dell’ex esterno

Dalla sconfitta dell’Italia contro la Spagna a Chiesa e Immobile, passando per Robben e Yamal: Alessio Cerci è intervenuto a ‘TvPlay’ parlando a tutto campo e soffermandosi in particolare sulla Nazionale e il cammino degli azzurri ad Euro 2024.

Spalletti e Chiesa (ANSA) – Calciomercato.it

ITALIA-SPAGNA – “L’Italia non ha fatto una bellissima partita, siamo stati dominati dalla Spagna. Si è vista una differenza di intensità e quando incontri una squadra così forte al 90% perdi. A livello di singoli, non si vedrebbe tale differenza. Ma loro andavano più forte. Ci è andata anche bene con il risultato. La Spagna ha molti giocatori bravi nell’uno contro uno, all’Italia mancano”.

CHIESA – “È l’unico giocatore della Nazionale che crea superiorità, dovrebbe fare la differenza in attacco. Nel calcio di oggi, chi ha più giocatori capaci di saltare l’avversario ha maggiori probabilità di vincere: a noi manca. Stravedo per Chiesa, quando sta bene è esplosivo: fa gol, fa assist. A volte si incaponisce troppo, ma ha potenzialità per fare molto meglio. Da dopo l’infortunio, però, la sua gamba è venuta un po’ a mancare”.

IMMOBILE – “Immobile con la Lazio ha fatto tanti gol, ma in Nazionale è stato criticato. Dovevamo avere opinioni positive su di lui, è un grandissimo attaccante. Uno che segna così tanto non può essere criticato. Dovevamo crederci di più. Lui ha percepito questa negatività che proveniva dall’esterno, è stato condizionato”.

Cerci esalta Yamal: “Devastante, in Italia avrebbe fatto la Primavera”

SPALLETTI – “È una persona molto sincera, molto schietta. Sia a livello tattico, che di comunicazione, è uno dei migliori che la Nazionale possa avere. Troverà il modo per far giocare meglio l’Italia”.

Lamine Yamal (ANSA) – Calciomercato.it

ROBBEN E YAMAL – “Il mio esterno preferito era Robben: credo sia stato l’esterno più forte. Poi anche il Cristiano Ronaldo del Manchester United. Il più forte adesso è Yamal: è devastante. Non ho mai visto un giocatore giovane così forte. In Italia non avrebbe giocato, manca la cultura: preferiamo un 35enne che arranca. Yamal in Italia – ha concluso Cerci – avrebbe fatto un po’ di Primavera, qualche prestito in Serie C o Serie B e poi lo perdi. Mihajlovic è stato uno dei pochi che credeva nei giovani, lanciò Donnarumma panchinando Lopez”.

Bruno De Santis

Nato nel 1979, giornalista professionista dal 2009. Il calcio prima di tutto: poco bravo con i piedi, un po' di più (si spera) con la penna.

Recent Posts

I nuovi acquisti ‘frenano’ Giuntoli: sfumano quattro colpi per la Juve

La Juventus è attivissima sul mercato, ma c'è una grana per il Dt Giuntoli che…

4 minuti ago

Spagna-Francia, Cucurella ‘bersagliato’ da fischi: c’entra ancora Taylor

L'errore di Taylor tra Spagna e Germania non è stato dimenticato. La reazione dei tifosi…

20 minuti ago

DIRETTA Euro 2024, Spagna-Francia 2-1: autogol Koundé, ‘Furie Rosse’ in vantaggio! – LIVE

Calciomercato.it vi offre il match dell'Allianz Arena' tra la Spagna di De la Fuente e…

30 minuti ago

DIRETTA | Calciomercato Serie A, da Immobile a Chiesa: gli aggiornamenti del 9 luglio

Il calciomercato estivo è ufficialmente entrato nel vivo: tutti gli aggiornamenti di oggi, martedì 9…

32 minuti ago

Nuovo putiferio per il club: UFFICIALE, arriva la retrocessione

La situazione economica ha posto le premesse per il verdetto definitivo: non si torna più…

50 minuti ago

Estrazione Superenalotto 9 luglio 2024: risultati, vincite e quote

Estrazione Superenalotto 9 luglio 2024: risultati e numeri estratti del Superenalotto, verifica le vincite Ritornano…

50 minuti ago