Breaking News
  • VIDEO - Torino-Juventus, Conte: "I valori sulla carta non contano. Ibrahimovic..."
© Getty Images

VIDEO - Torino-Juventus, Conte: "I valori sulla carta non contano. Ibrahimovic..."

L'allenatore bianconero parla in conferenza stampa alla vigilia del derby contro i granata

TORINO JUVENTUS CONFERENZA STAMPA CONTE / TORINO - Un derby da scudetto: la Juventus può laurearsi campione d'Italia proprio nella stracittadina contro il Torino, se il Napoli questa sera non riuscirà a battere il Pescara.
Anche di questo parla Antonio Conte nella conferenza stampa alla vigilia del match contro i granata, partendo però dalla vittoria del Bayern Monaco in Champions: "Contro il Barcellona i tedeschi hanno confermato la loro forza.
Però quella partita non ci deve consolare, dobbiamo guardare in alto perché siamo la Juventus.
Abbiamo capito la nostra dimensione però dobbiamo migliorare".

DERBY - "È sempre una partita importante, una stracittadina tra due squadre che giocano un calcio propositivo, fatto di possesso, di idee.
Sono partite particolari e me ne ricordo due, quando noi vincemmo lo scudetto e il Toro retrocesse e le perdemmo tutte e due.
I valori sulla carta non contano.
Poi mi auguro che Juve e Toro possano centrare i loro obiettivi".

AGNELLI - "Il nostro campionato resta tra i più difficili in assoluto anche se non arrivano i top player: è inevitabile che vadano dove vengono strapagati e in Italia non ci sono squadre che possono permettersi un ingaggio da nove-dieci milioni".

INCIDENTI - "Possibili incidenti in caso di scudetto? Già che ci poniamo questo problema dobbiamo vergognarci.
Ovunque andiamo veniamo accolti con bastonate, pietre, insulti..."

SUAREZ - "Per le domande di mercato ribadisco che ho grande rispetto per questi ragazzi e che queste domande devono essere fatte a Marotta.
Ibrahimovic? Ci ha fatto un bel complimento e credo che quello che ha detto lui lo pensano in tanti.
È evidente che qui è stato fatto un grandissimo lavoro".

SCUDETTO - "Questo scudetto è straordinario perché non è facile rivincere in Italia.
Se sarà scudetto, sarà il titolo della ferocia, della voglia, della determinazione, della continuità, tutte cose che abbiamo dimostrato di avere di più rispetto agli altri". 

TORINO - "Il derby non potrà mai essere una partita come le altre ed è bello che ci sia questa rivalità, avere due squadre nella stessa competizione.
È bello aver ritrovato il Torino a livelli buoni, anche se la classifica parla di una squadra che si sta salvando: sappiamo che affronteremo un'ottima squadra e fare tantissima attenzione". 

FORMAZIONE - "Siamo pronti a giocare la partita da tutti i punti di vista: nei derby oltre alla tattica conta molto la determinazione.
Il Torino avrà molte motivazioni e noi dovremmo essere alla pari.
La tattica mi preoccupa di meno".

Articoli Correlati

Mercato   Juventus  
Calciomercato Juventus, Marotta alza il muro: mossa Gimenez
Calciomercato Juventus, Marotta alza il muro: mossa Gimenez
Bianconeri a caccia di un grande colpo per l'estate: l'uruguaiano dell'Atletico è in pole
Notizie   Juventus  
Juventus, brutto momento per Dybala: 'grane' anche extracampo
Juventus, brutto momento per Dybala: 'grane' anche extracampo
Intanto a Udine rischia di finire in panchina
Mercato   Juventus  
Juventus, Griezmann-Dybala: ecco l'attaccante per il Real
Juventus, Griezmann-Dybala: ecco l'attaccante per il Real
I Blancos pronti a stanziare 200 milioni di euro. E' sfida tra il francese e l'argentino
Serie A   Juventus   Napoli
Serie A, la Juventus insegna: lo scudetto non è cosa per giovani
Serie A, la Juventus insegna: lo scudetto non è cosa per giovani
I bianconeri hanno sempre avuto la maggiore età media nell'ultimo lustro
Notizie   Juventus  
Juventus, Mandzukic e Dybala: i due volti Champions di Allegri
Juventus, Mandzukic e Dybala: i due volti Champions di Allegri
Il croato incide di più anche sul piano realizzativo rispetto alla 'Joya'
Notizie   Juventus  
Juventus-Sporting, Allegri esplode in conferenza stampa
Juventus-Sporting, Allegri esplode in conferenza stampa
Il tecnico bianconero attacca i giornalisti dopo la gara con lo Sporting