Breaking News
  • Calciomercato Milan, Spalletti chiude la porta: "Rimango allo Zenit"
© Getty Images

Calciomercato Milan, Spalletti chiude la porta: "Rimango allo Zenit"

Il tecnico toscano ha rilasciato un'interessante intervista

SPALLETTI MERCATO ZENIT MILAN / ROMA - Intervistato da 'Sky Sport', l'allenatore dello Zenit Luciano Spalletti ha rilasciato alcune dichiarazioni, partendo dal momento della sua squadra: "Ora siamo tornati all'antico, la squadra ha inanellato una buona serie di risultati e siamo a ridosso del Cska.
E' ancora tutto possibile.
Ci deve anche essere una sentenza su 3 punti che ci sono stati strappati ingiustamente per un petardo.
In Europa non meritavamo di uscire con il Basilea.
Gli svizzeri hanno eliminato noi e il Tottenham, a questo punto si giocano la vittoria finale".

SQUADRE TEDESCHE - "I risultati sono anche un po' esagerati, ma il calcio tedesco stava esplodendo già due anni fa.
Quando sono stato fermo ero andato a vedere qualche partita in Germania, e si capiva che quel calcio poteva dare qualcosa di più perchè riuscivano a trasferire nel rettangolo di gioco l'entusiasmo che c'è sugli spalti.
Gli stadi sono sempre pieni, la gente è festante e si diverte anche se perde.
Mi sembra di rivedere l'Olanda di Cruijff, non ci suono ruoli: qualsiasi giocatore può fare tutto.
E' una filosofia esportabile: in casa nostra l'Udinese ad esempio, anche grazie agli allenatori ce ha avuto come me, riesce a scegliere giocatori di qualità".

ITALIA - "La Fiorentina darà del filo da torcere al Milan.
Mi fa piacere che i viola giochino questo calcio e che si impongano nell'alta classifica perchè è l'esempio del lavoro che paga".

MERCATO - "Non è possibile un mio ritorno in Italia.
Io rimango allo Zenit, se poi decide di disfarsi della mia presenza è un altro discorso.
Vedo Allegri al Milan, Andreazzoli alla Roma...
per me gli allenatori di queste squadre l'anno prossimo saranno giustamente loro".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)