Breaking News
© Getty Images

Serie A, gli infortuni che hanno condizionato il campionato

Milito, Klose, Destro e molti altri, gli stop che cambiano una stagione

 

SERIE A INFORTUNI MILITO KLOSE DESTRO PALACIO / ROMA - Che la fortuna di una squadra sia inversamente proporzionale al numero di infortuni gravi dei giocatori decisivi presenti nella rosa è ormai cosa nota sin dagli albori del calcio. A poche giornate dalla fine, Calciomercato.it ha voluto fare un bilancio sugli infortunati di lungo corso che hanno condizionato la stagione delle big di Serie A. Si tratta dei più noti, ai quali probabilmente avremmo dovuto aggiungere Alexandre Pato, Nicklas Bendtner, Nigel De Jong e molti altri, che però non hanno reso come previsto nemmeno una volta tornati in condizione.

 

JUVENTUS - PEPE: Arma fondamentale nella conquista dello scudetto nella scorsa stagione, Simone Pepe è ricorso all'intervento chirurgico per recuperare dai guai muscolari al flessore, finendo la sua annata anzitempo.

 

ROMA - DESTRO: Uomo in più nella Roma di Zeman, il giovane attaccante non è riuscito a dare il suo contributo nella rincorsa targata Aurelio Andreazzoli a causa di un infortunio al menisco che l'ha tenuto a riposo per circa 60 giorni. 

 

LAZIO - KLOSE: Autentico trascinatore della Lazio di Vladimir Petkovic, in piena lotta scudetto nella prima parte della stagione, il bomber tedesco ha dovuto lasciare la squadra per due mesi a causa di una lesione di secondo grado superiore al legamento collaterale del ginocchio destro. Senza di lui, i biancocelesti hanno subito un inevitabile calo, nonostante le buone prestazioni di Floccari e le performance piuttosto altalenanti di Kozak.

 

INTER - MILITO: Insieme a lui, l'Inter di Andrea Stramaccioni volava in Europa League e occupava stabilmente le prime quattro posizioni in campionato. Con il suo infortunio, avvenuto a febbraio, il crollo fisico e psicologico della squadra ha portato ad una situazione molto delicata. La lesione al crociato anteriore e al legamento collaterale esterno potrebbero forzarlo al ritiro anzitempo, ma lo staff medico dell'Inter si dice ottimista.

 

INTER - PALACIO: Ancora Inter, ancora un attaccante. Questa volta si tratta di Rodrigo Palacio, fermatosi per una lesione miotendinea di secondo grado al bicipite femorale sinistro. Si parla di tre-quattro partite di stop, niente di grave, ma in un momento cruciale per il destino nerazzurro.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A  
    Serie A, tutte le trattative UFFICIALI aggiornate all'11 luglio
    Serie A, tutte le trattative UFFICIALI aggiornate all'11 luglio
    Calciomercato.it vi propone il punto giornaliero con tutte le trattative concluse
    Serie A   Napoli  
    Napoli, Mertens: "Mi identifico in Sarri, possiamo fare grandi cose!"
    Napoli, Mertens: "Mi identifico in Sarri, possiamo fare grandi cose!"
    La punta belga ha parlato della sua evoluzione che lo ha portato a diventare un bomber implacabile
    Serie A   Roma  
    Roma, ansia Moreno: fuori per infortunio nella Confederations Cup
    Roma, ansia Moreno: fuori per infortunio nella Confederations Cup
    Il difensore messicano ha lasciato il posto a Rafa Marquez
    Serie A   Roma  
    Roma, prossima settimana decisiva per futuro Totti
    Roma, prossima settimana decisiva per futuro Totti
    Sono passati dodici giorni dall'addio del capitano giallorosso. A breve verrà presa una decisione
    Serie A   Genoa  
    Genoa, Galliani smentisce: "Nessun'altra squadra dopo il Milan"
    Genoa, Galliani smentisce: "Nessun'altra squadra dopo il Milan"
    Nelle scorse ore era spuntata l'ipotesi di un suo coinvolgimento nell'acquisto del club ligure
    Serie A   Roma   Napoli
    Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
    Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
    Non basta il successo del Napoli. Azzurri terzi
    Serie A   Juventus  
    Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
    Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
    Il tecnico bianconero: "Era importante chiudere con una vittoria"