Breaking News
© Getty Images

Mercato, da Mourinho a Capello: ecco tutti i ritorni in panchina

Chi con piu' fortuna, chi meno, sono molti i tecnici che sono tornati a sedere sulle loro vecchie panchine

MERCATO RITORNI IN PANCHINA CAPELLO LIPPI / ROMA - Dopo grandi campionati, vittorie inaspettate e stagioni ai limiti del miracolo, tanti allenatori hanno lasciato la guida delle proprie squadre all'apice del successo per tentare nuove avventure, salvo poi ricongiungersi alla vecchia panchina nel corso della carriera. Un secondo mandato che, però, per la maggior parte dei tecnici ha portato risultati ben al di sotto di quanto sognato dai tifosi nostalgici del 'vecchio condottiero'. 

Emblematico il caso di Fabio Capello che, dopo aver portato il Milan per tre volte in finale di Champions salendo sul tetto d'Europa nel '94 ed aver regalato ai rossoneri uno dei cicli di vittorie più prolifici della storia milanista, fu ingaggiato dal Real Madrid prima di tornare a Milano nel '97. Il decimo posto in campionato e la Coppa Italia persa in finale contro la Lazio, però, gli costarono l'esonero. Esonero arrivato, poco tempo fa, anche per Zdenek Zeman che, dopo aver guidato la Roma al quarto ed al quinto posto nel '98 e nel '99, alla seconda avventura in giallorosso, quest'anno, ha portato tanto spettacolo all''Olimpico', ma pochi risultati. 

Carlo Mazzone, invece, dopo la breve esperienza in Serie B nell'86', tornò a Bologna nel 1998 portando i rossoblu alla vitoria nell'Intertoto ed ai Sedicesimi di finale di Coppa Uefa, salvo poi accasarsi a Perugia e Brescia, prima di un terzo mandato, meno brillante, con gli emiliani. Dalla Serie B alla Coppa Uefa. Il 'Chievo dei miracoli' di Luigi Del Neri stupì tutti ad inizio millennio. Il ritorno nel 2006, però, è meno spettacolare e si conclude con la retrocessione nella campionato cadetto. 

Francesco Guidolin condusse Udinese e Palermo in Coppa Uefa e tornò a sedere su entrambe le panchine dopo il passaggio al Monaco e poi al Genoa. 'Balbettante' la seconda esperienza in Sicilia tra esoneri e nuovi richiami, mentre con i friulani riuscì a raggiungere due volte i preliminari di Champions League negli ultimi tre anni.

Più fortunato, infine, il "Lippi II" che, dopo aver guidato ai successi anche europei la Juventus, si confermò a livello nazionale vincendo altri due scudetti e due Supercoppe Italiane. Tanti casi più o meno fortunati dunque, che, mentre José Mourinho sembra sempre più accostato al suo vecchio Chelsea, fanno sorgere spontanea una domanda: riuscirà ad invertire la 'maledizione del ritorno'?

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Milan   Crotone
    Crotone-Milan, Montella: "La Juve ha speso quanto noi. Romagnoli..."
    Crotone-Milan, Montella: "La Juve ha speso quanto noi. Romagnoli..."
    Il tecnico dei rossoneri ha parlato anche di Bonaventura
    Notizie   Napoli   Francia
    Champions League, Napoli-Nizza: le probabili formazioni
    Champions League, Napoli-Nizza: le probabili formazioni
    Stasera gli azzurri scenderanno in campo per l'accesso in Coppa
    Notizie   Milan   Juventus
    Milan, Bonucci: "Io come Pirlo. Allegri? Episodi già prima di Oporto"
    Milan, Bonucci: "Io come Pirlo. Allegri? Episodi già prima di Oporto"
    Il difensore spiega la scelta di lasciare la Juventus per accasarsi in rossonero
    Notizie   Juventus  
    Juventus, Higuain si scusa: "Ma sarà un anno fantastico"
    Juventus, Higuain si scusa: "Ma sarà un anno fantastico"
    Il 'Pipita' su Instagram dopo la sconfitta in Supercoppa con la Lazio
    Notizie   Napoli  
    Napoli, De Laurentiis: "Chiesa e Scudetto". La smentita UFFICIALE
    Napoli, De Laurentiis: "Chiesa e Scudetto". La smentita UFFICIALE
    Nessuna dichiarazione del presidente partenopeo. Questa la versione del club
    Notizie   Juventus   Lazio
    Juventus-Lazio, Allegri: "Siamo stati dei polli. Annata difficile"
    Juventus-Lazio, Allegri: "Siamo stati dei polli. Annata difficile"
    Il tecnico ha parlato al termine del match dell''Olimpico'
    Notizie   Juventus   Lazio
    Juventus-Lazio 2-3, che Supercoppa: Murgia regala il trofeo!
    Juventus-Lazio 2-3, che Supercoppa: Murgia regala il trofeo!
    Doppio vantaggio di Immobile, poi pareggio al 90esimo d Dybala fino alla gioia del giovane biancoceleste