Breaking News
  • Razzismo, Thuram: "Il colore della pelle non e' una cultura. Balotelli..."
© Getty Images

Razzismo, Thuram: "Il colore della pelle non e' una cultura. Balotelli..."

L'ex difensore di Parma e Juventus e' tornato a parlare di questa piaga

. p> 

RAZZISMO THURAM BALOTELLI ITALIA/ ROMA - In questi giorni la piaga del razzismo è tornata al centro dell'attenzione grazie all'intervento di Kevin Prince Boateng al Palazzo dell'Onu e alle varie iniziative che si sono susseguite.
Quest'oggi è tornato sull'argomento Liliam Thuram con un'intervista a 'El Pais': "In Italia quando un giocatore nero toccava la palla - riporta 'gazzetta.it' - il pubblico imitava il verso di una scimmia.
Dicevano che i neri sono l'anello mancante tra la scimmia e l'uomo.
Ma questo non è il razzismo più pericoloso, perché è un razzismo che si può vedere.
La cosa più pericolosa è quando la gente è razzista in modo incosciente..."  

 

BALOTELLI - "Il calcio aiuta molto.
Dentro ogni squadra ci sono persone di diverse nazionalità.
Se ti piace una squadra, questa cosa aiuta ad aprire la tua mente.
Il colore non è una cultura.
In Italia a Balotelli gridano che un nero non può essere italiano: è incredibile! Pensano che il colore della pelle possa marcare la tua cultura.
Ma se sei nero non significa che hai una cultura speciale..."

 

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)