Breaking News
© Getty Images

Camerun, CLAMOROSO Eto'o: "La Federazione mi vuole assassinare"

Nuova denuncia dell'ex attaccante dell'Inter: "Ricevo minacce di morte e non mangio con i comagni"

CAMERUN, ETO'O DENUNCIA MINACCE DI MORTE / MBAKOMO (Camerun) - A meno di due settimane dall'ultima denuncia, Samuel Eto'o torna a lanciare pesantissime accuse verso la Federcalcio camerunese alla vigilia della sfida di qualificazione ai Mondiali 2014 contro il Togo. Dopo aver definito "tutti corrotti" i dirigenti della Federcalio dei Leoni Indomabili, l'ex attaccante dell'Inter è costretto a girare con la scorta ed a vivere il ritiro da solo rispetto al resto della squadra. "La federazione vuole assassinarmi, ho ricevuto minacce di morte e per questo vivo sotto scorta. Non posso mangiare con i miei compagni per evitare che qualcuno metta del veleno nel mio cibo. Se tutto va bene lascerò definitivamente la Nazionale dopo il Mondiale" le parole riportate dal sito dell'Ansa.