Breaking News
  • Lo riconoscete?
© Getty Images

Lo riconoscete?

Nuovo viaggio alla scoperta di calciatori dimenticati dal grande pubblico

LO RICONOSCETE CALCIATORI DIMENTICATI / ROMA - La rubrica di Calciomercato.it vi racconta le storie di calciatori che, pur avendo lasciato un segno più o meno profondo nella storia di questo sport, per un motivo o per l'altro sono finiti nel dimenticatoio, lontani dai riflettori degli stadi e dalle luci della ribalta.

L'eroe di oggi è un calciatore illustre: Gigi Simoni, infatti, lo ha definito "il più forte centravanti d'Italia se si gioca in contropiede".
E' stato un trascinatore della Cremonese dalla B alla A tra il 1992 e il 1996, sfiorando persino la convocazione in Nazionale: è Andrea Tentoni.

Nato a Rimini nel 1969, Tentoni aveva un fisico particolare: baricentro basso, ma alto 190 cm.
Questo 'spilungone' si è fatto le ossa tra Rimini, Ancona, Latina e Vis Pesaro, dove fu adocchiato proprio da Simoni, che lo volle con sé nella nuova avventura nella Cremonese.
Fu un successo: nella prima stagione conquistò la promozione, nella seconda addirittura il decimo posto in Serie A.
Simoni tentò di caldeggiarlo all'allora C.t.
Sacchi, ma invano.
La magia però si spezzò presto: due anni dopo la squadra grigiorossa retrocedette, e Tentoni chiuse la carriera di lì a qualche stagione, provando le maglie di Piacenza, Chievo, Pescara e ancora Rimini.
Anche una volta appesi gli scarpini al chiodo, però, ha saputo far parlare di sé: nel 2010 è diventato Commissario tecnico della Nazionale femminile di San Marino.
Un personaggio destinato a far parlare di sé...

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)