Breaking News
© Getty Images

Milan-Barcellona, Allegri: "El Shaarawy gioca se sta bene. I consigli di Berlusconi..."

Il tecnico rossonero parla della super sfida che i rossoneri affronteranno domani

MILAN BARCELLONA CONFERENZA ALLEGRI / MILANO - Massimiliano Allegri parla alla vigilia del match tra Milan e Barcellona. Ecco la sua conferenza stampa: "Ho affrontato il Barcellona tante volte da quando sono qui. Abbiamo fatto delle buone partite. Dobbiamo cercare di creare i presupposti per passare questi ottavi contro la squadra che al momento statisticamente, contro chiunque giochi, ha una media del 65% di gestione della palla. Dovremo limitare questo possesso palla facendolo diventare sterile, anche perchè in fase offensiva hanno qualche elemento abbastanza bravo, ma in fase difensiva ci possono concedere qualcosa".

LA PARTITA - "Sarà una sfida affascinante tra la squadra più titolata al mondo, noi, e quella più forte, loro. Sono convinto che in entrambe le partite la squadra metterà in campo tutto quello che ha per passare. Terzo posto? Non ha senso agitarsi, mancano diversi mesi. Da giovedì penseremo all'Inter. Abbiamo una serie di scontri diretti, il derby e quello con la Lazio, da prendere con calma uno alla volta.

MESSI - "Cosa possiamo dire ancora di lui? Lui e Iniesta sono bravissimi a creare superiorità numerica. Chiaramente il nostro compito sarà quello di limitare le loro straordinarie capacità. El Shaarawy è tornato in gruppo, sta discretamente bene e oggi valuterò la formazione migliore".

FORMAZIONE - "La linea difensiva è già certa, con Abate, Zapata e Mexes. Montolivo gioca e gli altri due li devo ancora scegliere. Davanti El Shaarawy se è a posto giocherà. L'assenza di Balotelli la sapevamo da quando è arrivato. Lui è andato ad aumentare il tasso tecnico della squadra e ad accoppiarsi con l'unico giocatore di quelle caratteristiche che avevamo, cioè Pazzini".

BERLUSCONI - "Quando mi esprime i suoi pensieri li accetto ben volentieri, è un uomo di calcio che ha vinto forse più di ogni altro. E' normale che poi io vivo la squadra ogni giorno e cerco di mettere in campo quella che penso essere la miglior formazione".

ESPERIENZA - Negli anni scorsi c'erano campioni che avevano vinto la competizione: "Chiaramente è un fattore che conta, ma questi sono passi importanti anche per la crescita. Affrontare il Barcellona può veramente dirci qual'è il nostro valore".

PAZZINI - "Sta bene fisicamente e psicologicamente. E' uno degli artefici dei nostri risultati, è arrivato Balotelli ma qui c'è bisogno di tutti".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Milan   Germania
    Calciomercato Milan, incontro con Mendes: Sanches nome caldo
    Calciomercato Milan, incontro con Mendes: Sanches nome caldo
    Il centrocampista portoghese è l'obiettivo principale per il centrocampo
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, blitz in Sardegna: i nomi trattati con Mendes
    Calciomercato Milan, blitz in Sardegna: i nomi trattati con Mendes
    Fassone e Mirabelli hanno incontrato il potente agente per parlare di alcuni suoi assistiti
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, Renato Sanches apre: "Opzione interessante"
    Calciomercato Milan, Renato Sanches apre: "Opzione interessante"
    Il centrocampista del Bayern Monaco ha parlato delle ultime indiscrezioni
    Mercato   Milan   Fiorentina
    Calciomercato Milan, Kalinic: Ramadani a Milano. Le ultime di CM.IT
    Calciomercato Milan, Kalinic: Ramadani a Milano. Le ultime di CM.IT
    Il centravanti croato spera nell'annuncio entro mercoledì
    Marchetti   Juventus   Milan
    L'Editoriale di Marchetti - La Juventus (senza Bonucci) è più forte?
    L'Editoriale di Marchetti - La Juventus (senza Bonucci) è più forte?
    Tradizionale appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di 'Sky Sport 24'
    Notizie   Milan   Juventus
    Milan, Bonucci 'punzecchia' la Juve: "Qui 7 Champions, non un caso"
    Milan, Bonucci 'punzecchia' la Juve: "Qui 7 Champions, non un caso"
    Il difensore rossonero lancia una stoccata alla sua ex squadra
    Serie A   Milan  
    Milan, Bonucci: "Giusto lasciare la Juventus. Nesta il mio idolo"
    Milan, Bonucci: "Giusto lasciare la Juventus. Nesta il mio idolo"
    Il nuovo difensore rossonero: "A Torino si era affievolito il legame"