Breaking News
  • LA TATTICA DEL MERCATO: Fiorentina, ecco Larrondo
    © Getty Images

LA TATTICA DEL MERCATO: Fiorentina, ecco Larrondo

Analisi dei protagonisti del calciomercato

CALCIO CALCIOMERCATO TATTICA SIENA FIORENTINA MONTELLA LARRONDO / ROMA- Nonostante sia universalmente riconosciuto che la Fiorentina abbia condotto il miglior calciomercato estivo, gli uomini mercato viola Daniele Pradè ed Eduardo Macia non erano riusciti a dotare la propria squadra di un bomber capace di far sognare i tifosi.
Il sogno di ingaggiare Dimitar Berbatov si era infranto con l'inserimento della Juventus e così in viola il mercato si era chiuso con i soli El Hamdaoui e Luca Toni.
Con la riapertura della finestra delle transazioni Pradè e Macia hanno messo a segno il colpo Giuseppe Rossi e si sono assicurati in prestito le prestazioni di Marcelo Larrondo, che arriva dal Siena proprio per colmare il vuoto presente fino al ritorno del 'Pepito' nazionale.

BIOGRAFIA - Marcelo Alejandro Larrondo Paez nasce a Tunuyan, in Argentina, il 16 agosto del 1988.
All'età di 11 anni entra in uno dei settori giovanili più fertili del Sudamerica, quello del River Plate.
Larrondo rimarrà con i 'Millionarios' fino al 2008, senza però mai esordire in prima squadra.
Durante l'estate viene ingaggiato dal Siena che lo inserisce subito nella sua squadra Primavera con cui disputa la finale scudetto contro il Palermo.
L'esordio in Serie A arriva nel 2009/2010, quando Larrondo viene aggregato definitivamente in prima squadra.
Il centravanti argentino chiuderà la stagione con 17 presenze e 2 reti di cui una in Coppa Italia.
Con la retrocessione dei toscani, il ragazzo di Tunuyan diventa una pedina fondamentale nella serie cadetta sotto la guida di Antonio Conte.
Contribuisce infatti con 27 presenze e 6 reti alla immediata risalita del Siena in Serie A.
Nel 2011/2012 non riesce però a ripetere la buona annata collezionando solo 14 presenze condite da una rete segnata su calcio di rigore.
Nell'agosto 2012 viene squalificato dalla disciplinare per omessa denuncia e rimarrà fuori dai campi di gioco per 3 mesi e 20 giorni.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE - Marcelo Larrondo è un talento ancora acerbo, che aspetta la definitiva maturazione.
Alto 1,91 per 80 kg, fisico longilineo, destro naturale.
Larrondo è un centravanti classico, una punta centrale molto abile di testa ma bravo anche con i piedi e nel fraseggio grazie alla buona tecnica individuale di cui è in possesso.
E' abile anche nel far reparto da solo e far salire la squadra, lavoro che lo rende molto apprezzato dai tecnici.
Arrivato a Siena nel 2008 con grandi aspettative, la sua posizione si è molto ridimensionata negli anni tanto che fino ad ora può contare 32 presenze in Serie A condite solamente da 2 reti.
C'è da dire a sua discolpa che ha sempre dovuto giocare in una squadra che lottava per non retrocedere e non è mai stato la prima scelta per via della giovane età.
Tuttavia le qualità ci sono: tecnico e fisico, ha solo bisogno della giusta fiducia e di un impianto di gioco che gli fornisca diversi palloni giocabili in ogni partita. 

E' UN AFFARE PER LA FIORENTINA? - Sicuramente si tratta di un acquisto che non fa sognare i tifosi, ma che risponde a precisi dettami tecnico-tattici da parte dell'allenatore Vincenzo Montella.
Nell'attesa infatti che Giuseppe Rossi recuperi dal suo gravissimo infortunio, Larrondo si alternerà con El Hamdaoui e Luca Toni nel ruolo di spalla di Stevan Jovetic.
Adatto a fare la prima punta nel 3-5-2 del tecnico campano, Larrondo è quindi atteso al varco per la definitiva consacrazione, dopo diverse stagioni nelle quali non è mai riuscito a far valere le sue capacità di centravanti puro.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)