Breaking News
  • Presa Diretta, il pentito Bonaventura chiama in causa Aronica
    © Getty Images

Presa Diretta, il pentito Bonaventura chiama in causa Aronica

Ecco le parole di un pentito che parla dell'ex Napoli alla trasmissione di 'Rai Tre'

. p>PALERMO ARONICA NDRANGHETA / PALERMO - In un servizio andato in onda ieri sera, 'Presa Diretta' intervista un pentito della 'ndrangheta, Luigi Bonaventura, che spiega come alcuni calciatori siano in stretti rapporti con dei boss mafiosi: "Il calcio in Calabria è quasi per intero controllato dalla 'ndrangheta.
Il calcio ti porta consenso popolare, quindi voti, quindi potere.
Al Crotone abbiamo comprato una promozione e ottenuta un'altra a suon di schiaffi agli avversari del Benevento".
Poi parla di Aronica, presente nelle foto del suo matrimonio: "Aronica era accompagnato dalla cosca dei Vitale di Palermo, coi quali ero stato in carcere a Crotone.
Gli dovevamo un trattamento di riguardo.
Lui quel giorno veniva a portare rispetto, era un modo per far sapere a tutti che stava con noi.
Facendosi vedere a quel tavolo suggellava un patto tra noi e la mafia".
Il pentito ha dichiarato di conoscere anche Sculli.

N.G.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)