Breaking News
  • Mauro Milanese su Palermo-Napoli
    © Getty Images

Mauro Milanese su Palermo-Napoli

Il direttore sportivo del Varese, con un passato in Campania da calciatore, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it

PALERMO-NAPOLI ESCLUSIVO DS VARESE/PALERMO – Ciak si gira.
Lasciati alle spalle i duri giorni della preparazione estiva, Palermo e Napoli si preparano a darsi battaglia domenica sera allo stadio 'Renzo Barbera', nel match che segnerà l’inizio del loro campionato.
In un intervento ai microfoni di Calciomercato.it Mauro Milanese, direttore sportivo del Varese con un passato da calciatore azzurro, ha detto la sua sulla partita in programma in casa dei rosanero: "Domenica si ritroveranno di fronte due squadre verso le quali provo una grande simpatia per motivi differenti.
Nel Palermo ho tanti amici da Sannino a Miccoli, passando per il direttore Perinetti e Luca Cattani, oltre agli ottimi rapporti con il presidente Zamparini con il quale abbiamo concluso degli affari negli ultimi anni.
Napoli ovviamente è rimasta nel mio cuore per la mia parentesi da calciatore con la magli azzurra, una squadra che può vantare una grande tifoseria.
I partenopei hanno tutte le carte in regola per poter centrare il massimo risultato a Palermo, anche se i padroni di casa spinti dal calore del loro pubblico, potrebbero approfittare delle assenze cui dovrà far fronte la squadra di Mazzarri.
Sicuramente allo stadio 'Renzo Barbera' andrà in scena un match avvincente".

LAVEZZI-INSIGNE – Nell’estate scandita dai tormentoni relativi ai ‘top player’, alcuni talenti che avevano deliziato le platee italiane hanno abbandonato il nostro campionato, sedotti dalle offerte faraoniche da parte delle nuove potenze del calcio mondiale.
Tra questi anche l’attaccante argentino Ezequiel Lavezzi, approdato ai francesi del Paris Saint-Germain dopo cinque stagioni di militanza con la maglia del Napoli.
Milanese si sofferma sull’addio del ‘Pocho’, indicando il suo possibile erede in maglia azzurra: “L’operazione che ha portato alla cessione di Lavezzi era a mio avviso inevitabile.
Considerato il mercato di oggi, con la necessità anche dei club di tenere in linea il bilancio, il Napoli ha concluso un’operazione importante che le ha permesso di centrare anche una buona plusvalenza.  I tifosi è chiaro vorrebbero vedere sempre la propria squadra del cuore acquistare talenti e trattenere quelli in rosa, ma esistono delle esigenze di gestione alle quali si deve far fronte, anche in ottica del famoso Fair Play finanziario promosso da Platini.
Se Insigne può sostituire Lavezzi? Credo che l’argentino sia stato uno dei giocatori più amati negli ultimi anni dai tifosi del Napoli nel dopo Maradona, ma il giovane talento di casa può fare innamorare i suoi supporters.
Insigne è cresciuto tantissimo negli ultimi anni e può rappresentare la figura dello ‘scugnizzu’ cresciuto giocando per strada, in grado di maturare fino a diventare un protagonista nella squadra della propria città.
Stiamo parlando di un talento con le giuste potenzialità per non far rimpiangere Lavezzi, con ottime chances di raggiungere la Nazionale maggiore grazie al suo lavoro nel Napoli”.

SANNINO – Se il mercato calciatori è ancora aperto e in pieno fermento, il Palermo ha tempo individuato il suo migliore acquisto dell’attuale sessione estiva.
A detta dello stesso presidente Maurizio Zamparini il del club di viale del Fante ripartirà al meglio grazie al suo nuovo tecnico Giuseppe Sannino, pronto a riaccendere la passione nei tifosi rosanero, dopo una annata quella passata ricca di sofferenze.
Il diesse del Varese regala parole di elogio per il suo ultimo allenatore nella sua carriera da difensore: “Il mister è una persona molto preparata con una grande cultura del lavoro, molto esigente ma in grado di dare tanto ai suoi giocatori.
Sono convinto che tra lui e il presidente Zamparini si instaurerà un ottimo rapporto, considerato il fatto che stiamo parlando di due intenditori del calcio.
Sappiamo che in alcune occasioni il patron rosanero spinto dall’amore per la sua squadra prende delle decisioni di impatto, ma sono convinto che in questa occasione saprà apprezzare a dovere il lavoro del suo tecnico”.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)