Breaking News
  • Emanuele Calaio' su Napoli-Siena e Sannino
    © Getty Images

Emanuele Calaio' su Napoli-Siena e Sannino

Il centravanti bianconero ha parlato ai microfoni della web radio ufficiale di Calciomercato.it

. p>RADIOCALCIOMERCATO.IT ESCLUSIVO CALAIO' NAPOLI SIENA / ROMA - Stasera il Siena giocherà a Napoli per difendere con le unghie e coi denti la vittoria dell'andata della semifinale di Coppa Italia.
RadioCalciomercato.it, la web radio ufficiale di Calciomercato.it, ha contattato in esclusiva Emanuele Calaiò, centravanti bianconero che stasera mancherà per via di un grave infortunio che ne ha compromessa la stagione.
"C'è tanta rabbia - ha ammesso Calaiò -: dispiace non poter finire la stagione e dare una mano ai miei compagni in campionato e in Coppa.
Il nostro obiettivo principale è la salvezza, ma stasera ci giochiamo la storia: sarebbe un sogno arrivare in finale.
Sarà durissima, ma ce la giocheremo con la consapevolezza che se non dovesse arrivare la qualificazione avremmo comunque onorato la maglia.
Il pubblico del 'San Paolo' è il dodicesimo uomo in campo: crea pressioni sugli avversari e sulle decisioni arbitrali.
Non abbiamo niente da perdere, dobbiamo giocare spensierati.
La sfida dell'andata ha una sola macchia: l'autorete nel finale con cui abbiamo rimesso in corsa il Napoli".

TUTTI IN CONTROPIEDE - L'interpretazione tattica della gara è chiara: "Cercheremo di difenderci bene, restando corti e solidi nella nostra metà campo, sperando di colpire in contropiede.
Ripeto, sarà molto dura, ma ci proveremo: siamo un grande gruppo, anche se le cose non dovessero andare bene i miei compagni faranno una provastrepitosa, perché giocano ragazzi che hanno avuto poco spazio in campionato e avranno senza dubbio voglia di mettersi in mostra".

INFORTUNIO - Sulla sua situazione (fermo per la frattura del perone), Calaiò ha dichiarato: "Devo tenere il tutore e le stampelle un'altra ventina di giorni, coadiuvandoli con piscina e riabilitazione".

STAGIONE DA FIRMARE -"Non mi aspettavo questa semifinale di Coppa Italia con sei punti di vantaggio sul Lecce in Serie A - ha detto Calaiò, senza nascondere la sua soddisfazione -.
Ad inizio stagione ci avrei messo la firma, ma questo è frutto del lavoro di Sannino e della squadra messa su da Mezzaroma e Perinetti".

SANNINO - Chiosa sul tecnico bianconero, che ha debuttato in Serie A con una stagione da incorniciare: "Siena è una piazza molto tranquilla, dove poter lavorare con calma.
I tifosi si aspettano tanto da noi, ed è giusto che li riempiamo di soddisfazione.
Abbiamo un allenatore che sa stimolarci, vive il calcio 24 ore su 24: è bravo tatticamente ed ha molti meriti sulla nostra stagione.
Se l'anno prossimo avrà un'opportunità importante è giusto che la tenga in considerazione: il mister ha fatto la gavetta, sta facendo benissimo al primo anno in Serie A, è giusto che batta il ferro finché è caldo".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)