Breaking News
  • Atalanta-Roma, Fonseca su Petrachi: "Nessuna divisione. Non è il momento per i giovani"
    © Getty Images

Atalanta-Roma, Fonseca su Petrachi: "Nessuna divisione. Non è il momento per i giovani"

Le parole dell'allenatore dei giallorossi prima della sfida Champions

ATALANTA ROMA FONSECA / Sfida Champions nell'anticipo del sabato sera della 24a giornata di Serie A: Atalanta-Roma è match che può dire molto sulla corsa al quarto posto. Ne ha parlato nella tradizionale conferenza stampa della vigilia Paulo Fonseca: Calciomercato.it ha seguito per voi le sue dichiarazioni.

CHE PARTITA - "Mi aspetto una partita difficile, contro una grandissima squadra, molto aggressiva e con grande qualità. Attacca in modo particolare, ha grandi giocatori, un grande allenatore: è una delle gare più difficili". 

CAMBI TATTICI - "Vediamo domani: abbiamo cambiato sistema, ma l'importante non cambiare i principi della squadra. So che dopo due sconfitte tutto è messo in dubbio ma devo dire che se crediamo nel nostro lavoro e quando abbiamo avuto tante partite buone, significa che non era tutto male. Dobbiamo tornare a quello che abbiamo fatto bene". 

MANCINI A CENTROCAMPO - "Vediamo, è una possibilità. Abbiamo fatto buone partite con grande equilibrio con lui a centrocampo: è una possibilità"

PEREZ TITOLARE - "Devo essere onesto, ha fatto una buona partita con il Bologna. Sta capendo com'è il calcio italiano, molto diverso da quello spagnolo. Credo che questa partita contro l'Atalanta è particolare e non è la migliore per far giocare Perez: non è facile giocare dall'inizio domani". 

UMILTA' - "So che ci saranno molto domande su Petrachi: sono totalmente concentrato sulla gara di domani e non voglio commentare le sue parole.

In questo momento non c'è nessun problema, nessuna divisione: siamo tutti insieme, lavoriamo per fare una buona partita". 

LEGGI ANCHE >>> Roma, furia Petrachi: lo sfogo in conferenza stampa

BRUNO PERES - "Può giocare alto? Difficile in questo momento, significa cambiare molto nella nostra squadra. Abbiamo bisogno di Bruno Peres come terzino in questo momento". 

UNDER E KLUIVERT - "Hanno fatto buone partite, ma in questo momento con due sconfitte non è una questione di uno o due giocatori: sono tutti. In questo momento abbiamo bisogno di esperienza, per i giovani è più difficile in un momento come questo". 

VAR CHALLENGE - "Sono sempre a favore di tutte le novità che possano migliorare. Però non ho capito bene la questione, meglio aspettare per poi commentare". 

FAZIO - "Vediamo domani ma c'è una grande possibilità che Fazio, Peres e Mancini possano giocare. Ho dei dubbi ma è una possibilità".

CORAGGIO - "Per giocare nella mia squadra serve coraggio: questi giocatori hanno sempre avuto coraggio, anche quando abbiamo perso. Con Juventus non era facile con due gol in 8 minuti: se una squadra non ha coraggio potevamo prenderle 4-5 gol. In tutti i momenti la squadra ha reagito bene, anche a Torino. Penso che l'ultima partita è il risultato della partita con il Sassuolo: la squadra ha accusato molto la gara con il Sassuolo".

DIAWARA - "Sta migliorando giorno dopo giorno, la prossima settimana può essere decisiva: sta lavorando bene, ha un'evoluzione tutti i giorni e speriamo che possa tornare con noi per vedere nella realtà come sta. I segnali sono molto positivi". 

MKHITARYAN - "E' uno giocatore di grande esperienza: può giocare come esterno, come trequartista, con un sistema diverso anche come una delle due punte in avanti e per me anche come portiere perché è uno dei giocatori più intelligenti che ho conosciuto. Secondo me il ruolo migliore è come trequartista o come esterno, entrando dentro". 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, ESCLUSIVO: tris inglese su Idrissi

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)