Breaking News
  • Salvatore Bagni su Juventus, Inter e Milan
    © Getty Images

Salvatore Bagni su Juventus, Inter e Milan

L'ex calciatore di Inter e Napoli ha fatto un punto sulla sessione invernale appena conclusasi, ai microfoni di Calciomercato.it...

CALCIOMERCATO ESCLUSIVO BAGNI JUVENTUS DA 10 / ROMA - Finito il calciomercato, è tempo di bilanci per le squadre di Serie A che sono state più attive in questa finestra invernale.
L'ultimo giorno ha fatto come sempre registrare un'impennata di affari, l'ultimo dei quali è stato quello che ha portato Antonio Candreva a vestire la maglia della Lazio.
Proprio da qui ha cominciato la sua analisi ai microfoni di Calciomercato.it Salvatore Bagni, ex difensore di Inter e Napoli, adesso opinionista televisivo: "Un flop il mercato biancoceleste? Hanno cercato di condurre in porto operazioni difficili per la finestra invernale, come Nilmar e Honda, che richiedono tempi più lunghi, come quelli estivi.
Candreva è un giocatore che non sta facendo vedere al momento quelle che sono le sue qualità, ma sicuramente è un acquisto importante".

Concordando con le pagelle di Calciomercato.it, Bagni ha assegnato l'oscar del mercato invernale alla Juventus: "Marotta e Paratici hanno fatto un lavoro incredibile.
E' stato un mercato da 10 quello bianconero, hanno piazzato quasi tutti i giocatori che non facevano più parte del progetto tecnico, e questo è importantissimo, ed inoltre hanno anche piazzato colpi importanti.
A chi critica queste scelte rispondo che i bianconeri sono primi in classifica, e la dirigenza va lasciata lavorare in tranquillità".

Bene anche il lavoro della dirigenza dell'Inter: "Hanno cambiato molto a centrocampo, e secondo me ci hanno guadagnato, perchè nel settore mediano del campo servivano giocatori più veloci e dinamici, proprio come Guarin e Palombo.
Certamente la perdita di Thiago Motta non passa inosservata, ma il voto alla società milanese non può che essere alto".

L'altra milanese ha accarezzato a lungo il sogno Tevez: "Non è sempre necessario piazzare il colpo grosso, che poi è in pieno stile Milan, ma a volte servono maggiormente innesti mirati nelle zone del campo in cui ce ne è più bisogno.
Galliani è andato proprio in questa direzione con gli acquisti di Merkel e Mesbah, mentre Maxi Lopez non era certamente nei piani rossoneri prima che si complicasse la trattativa per l'Apache'.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)