Breaking News
  • Napoli-Juventus, Sarri: ''Sfida particolare per tutti. Fischi? Dimostrazione d'affetto''
    © Getty Images

Napoli-Juventus, Sarri: ''Sfida particolare per tutti. Fischi? Dimostrazione d'affetto''

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia del big match del 'San Paolo'

DIRETTA NAPOLI JUVENTUS CONFERENZA SARRI / Reduce dalla vittoria in Coppa Italia contro la Roma, la Juventus punta a consolidare il primato in classifica. Al 'San Paolo', nel big match della seconda giornata del girone di ritorno, i bianconeri sono ospiti del Napoli di Rino Gattuso. Partita speciale per il grande ex Maurizio Sarri. Sfida delicata per il tecnicobianconero, che alla vigilia della sfida incontra la stampa nella consueta conferenza stampa di presentazione della partita per fare il punto sulle ultime news Juventus. Calciomercato.it riporta per voi, in diretta, le dichiarazioni dell'allenatore.

- ll ritorno a Napoli: ''E' chiaro che è una partita particolare per me ma allo stesso modo non bisogna correre il rischio di spendere energie per un aspetto personale davanti ad un obiettivo collettivo. Dobbiamo andare lì e cercare di puntare a casa punti. La partita rimane complicata. Tornare ad allenare il Napoli? Se me lo chiedi di botto, adesso ti direi che dopo la Juventus smetto. Ma sono pensieri che non ho. Vedremo quante energie di saranno rimaste, non lo so. Se è una battuta? La pressione è un falso mito. Quello che sente è quello che si pone personalmente. Se uno sta dietro al circo finisce. Dipende dalle energie che rimangono. Se uno sente di non avere più motivazioni, in questo momento non posso sapere come sarò tra due anni quando finirà il contratto. Ci sta che tra due anni il cervello perde colpi e magari continuo e faccio una cazzata".

- Bentancur e il tridente: ''Il giocatore più forte degli inserimenti è Khedira.

Bentancur sta iniziando a farlo, ha margini di miglioramento in quello ma sicuramente ci dà equilibrio. Ha un dinamismo straordinario ed è presente in tutte e due le fasi. E' giovane, sta crescendo e per me è importantissimo''.

- Higuain: ''Se Higuain domani gioca è perché viene da una partita straordinaria, se non gioca è perché prendo altro tipo di decisioni. Le valutazioni sono prettamente tattiche''

- Il momento del Napoli: ''Mi aspetto una partita difficile, il Napoli è una squadra forte anche se il periodo è difficile. La classifica per loro è strana, sono primi in diverse classifiche. Ha una classifica che non corrisponde a quello che stanno esprimendo, quindi la squadra è destinata a risollevarsi anche velocemente. So benissimo per loro che significato ha questa partita e quindi daranno tutto pur di batterci. Il Napoli resta sempre una squadra sempre difficile da affrontare, piena di motivazioni, soprattutto in gara secca''.

- L'accoglienza del San Paolo: ''Fischi? Sarebbero una dimostrazione d'affetto. Confermo che per Higuain sono stati ingiusti''.

- Lo scambio De Sciglio-Kurzawa: ''Non lo so. Il direttore mi ha detto che è solo un'ipotesi. L'ho visto qualche volta giocare, non l'ho studiato".

- Il colpo Eriksen: ''Sicuramente è un giocatore di grossa caratura. Da quì a pensare che possa cambiare gli equilibri ce ne vuole. Noi siamo consapevoli del nostro valore''.

- Le differenze tra Ancelotti e Gattuso: "Sta cambiando, anche sul piano del modulo. Gattuso riesce a dare solidità alle sue squadre e mi pare stia riuscendo in questo intento".

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)