Breaking News
  • Juventus, dalla Spagna: Ronaldo pentito incolpa i bianconeri
    © Getty Images

Juventus, dalla Spagna: Ronaldo pentito incolpa i bianconeri

Secondo le voci da Madrid, CR7 imputa al club la mancata vittoria del Pallone d'Oro

JUVENTUS RONALDO PALLONE D'ORO - Tutta colpa della Juventus. Salvo ulteriori sorprese, stasera Lionel Messi si aggiudicherà il sesto Pallone d'Oro della sua carriera, mentre Cristiano Ronaldo diserterà la cerimonia di premiazione. Il campione portoghese rischia addirittura di finire fuori dal podio, preceduto anche da van Dijk e Salah, che hanno conquistato l'ultima Champions League con la maglia del Liverpool.

Davvero un periodo nero per CR7, considerato il suo scarso stato di forma, la vena realizzativa persa se si eccettua il gol su rigore contro il Sassuolo e le incomprensioni con il tecnico Sarri che hanno fatto seguito alle due sostituzioni consecutive contro la Lokomotiv Mosca ed il Milan prima della pausa per le Nazionali.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, annuncio su Ronaldo: "Grande problema con Sarri"

LEGGI ANCHE >>> Mercato Juventus, van Dijk nel mirino dei bianconeri

Pallone d'Oro, vince Messi: per Ronaldo è colpa della Juve

Nel 2019 Messi non ha vinto più trofei di Ronaldo, anzi: il campione portoghese oltre che con il suo club, è riuscito a vincere anche con la Nazionale, aggiudicandosi la prima Nations League della storia. Prende quindi corpo la tesi di chi vede penalizzati i calciatori che non giocano nel Real, nel Barcellona o in Premier nella corsa al Pallone d'Oro. Ma dalla Spagna arriva una indiscrezione che se confermata avrebbe del clamoroso: secondo il portale 'Defensa Central', Ronaldo sarebbe pentito di essere andato alla Juventus e sarebbe convinto che, se fosse rimasto a Madrid, avrebbe vinto il Pallone d'Oro che lo scorso anno fu assegnato a Modric e anche quello di quest'anno, portando il totale a 7 contro i 5 dell'eterno rivale Messi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Juve, due bocciati: cessione a gennaio

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)